Malore fatale

Sub morto in immersione a Sori, si indaga sull’attrezzatura

Nei prossimi giorni l'autopsia

Genova. Verrà eseguita in settimana l’autopsia sul corpo di Massimo Di Michele, il sub di 57 anni di Lucca, morto ieri pomeriggio dopo una immersione sul relitto del sommergibile U-Boot 455 al largo di Camogli.

Gli investigatori, coordinati dal pm Massimo Terrile, stanno inoltre esaminando l’attrezzatura del subacqueo per verificare che non vi sia stato un guasto tecnico o una miscela errata nelle bombole.

L’ipotesi più accreditata resta però, al momento, quella di una risalita troppo veloce che avrebbe causato un malore fatale. L’uomo si era immerso fino a 120 metri, profondità a cui si trova l’U-Boot 455 della seconda guerra mondiale, e stava ritornando a galla quando ha accusato il malore. Inutile il tentativo di salvataggio da parte dei vigili del fuoco.

Più informazioni