Quantcast
Da quinto a bolzaneto

Operazione Beverly Hills, trovati scooter e moto rubati in un magazzino in Valpolcevera

70 veiocoli, centinaia di caschi e diverse targhe trafugate. Due arresti

Genova. “Beverly Hills”, è il nome dell’operazione della Squadra Mobile di Genova che ha portato all’arresto di due ladri seriali di scooter e motorini, sorpresi mentre ne caricavano alcuni a bordo di un furgone.

L’indagine è partita da una insolita impennata di furti di alcune tipologie di scooter: venerdì scorso ben quattro i motorini spariti in pochissimo tempo come in un gioco di prestigio.

Gli uomini della Sezione Antirapina della Squadra Mobile, analizzando le dinamiche degli eventi hanno individuato elementi di analogia e lunedì scorso, durante un servizio mirato predisposto nel levante genovese per individuare gli autori dei furti di motocicli in città, hanno notato una manovra sospetta che ha poi consentito di scoprire il deposito di merce rubata.

Individuato un furgone frigo sul quale due uomini, uno dei quali noto alle forze dell’ordine, sono stati visti caricare prima una moto in zona Quinto e poi un’altra a Sturla.

I poliziotti hanno quindi deciso di seguire il furgone per monitorarne gli spostamenti, fino a che non li ha condotti nel deposito in zona Bolzaneto dove le moto sarebbero state collocate in attesa di essere portate fuori dall’Italia.

Nel capannone sono stati trovati altri sei motorini rubati di recente oltre ad una settantina di motoveicoli, in parte integri ed in parte smontati, alcune centinaia di caschi e diverse targhe rubate. Il tutto nella disponibilità di un cittadino senegalese, che si trovava in compagnia di altri due connazionali, a carico dei quali sono in corso accertamenti.

In manette i “ladri camalli”, un 48enne, già sotto processo per fatti analoghi commessi in passato, e un 37enne, entrambi genovesi. I due sono stati processati per direttissima.

Per chi avesse subito un furto: nei prossimi giorni saranno pubblicati sul sito della Questura di Genova, nell’area bacheca, le foto che ritraggono i caschi ritrovati per risalire ad altri episodi di furti commessi in città per provvedere poi alla loro restituzione.

Più informazioni