Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sciorba “congelata” per i cantieri dello scolmatore? I gestori interrogano i candidati sindaco

L'impianto sportivo della Val Bisagno, recentemente ristrutturato, potrebbe essere inaccessibile per 7 anni

Più informazioni su

Genova. Il futuro della Sciorba, fra i più importanti centro polisportivo di Genova e della Liguria, al centro di una domanda secca rivolta ai candidati sindaco. La struttura rischia molti anni di inagibilità in quanto, contrariamente al progetto originario, viene indicata come possibile sede di cantiere per la realizzazione dello “scolmatore del Bisagno”.

Per questo la società di gestione ha deciso di scrivere una lettera aperta ai nove aspiranti primo cittadino: “Premesso che riteniamo la realizzazione dello scolmatore un’opera assolutamente necessaria nell’interesse collettivo, ma considerato che per il cantiere sono state ipotizzate due localizzazioni alternative, poniamo a ogni candidato una domanda semplice e precisa”.

Ed ecco le alternative. “Nel suo programma elettorale e se sarà eletto Sindaco di Genova lei sceglierà di: A) collocare il cantiere all’interno dell’impianto polisportivo La Sciorba (zona parcheggio ingresso piscine e lato nord pista di atletica leggera) provocando di fatto la chiusura o l’inaccessibilità dell’impianto ai cittadini per i sette anni stimati necessari alla realizzazione dello scolmatore? oppure B) collocare il cantiere a nord dell’impianto polisportivo La Sciorba come originariamente previsto dal progetto, consentendo la piena fruizione dell’impianto ai Genovesi, oltre a creare minori danni in termini di impatto ambientale e ostacolo alla viabilità, considerando che, da un’analisi tecnica (seppur di parte), questa soluzione risulta ugualmente adeguata e meno onerosa?”

A questa domanda chi porta avanti la Sciorba chiede una risposta urgente, chiara e, soprattutto, fin da ora impegnativa verso gli elettori, i lavoratori dell’impianto polisportivo e le molte migliaia di genovesi che frequentano il centro.

I numeri. L’impianto polisportivo La Sciorba, recentemente rinnovato e potenziato nelle sue strutture, ogni anno conta circa 450.000 presenze complessive, ospita le attività di 26 società sportive professionali e amatoriali impegnate nelle discipline del nuoto, pallanuoto, atletica leggera, calcio, ginnastica sportiva, arrampicata sportiva e recupero fisico, rappresentative di circa 7.300 atleti, con particolare attenzione alle esigenze dei più giovani e delle loro famiglie, è ogni giorno punto di riferimento di circa 1500 cittadini – giovani, famiglie, anziani – che scelgono l’impianto polisportivo La Sciorba come luogo di incontro e ricreazione, garantisce, in modo diretto o “indiretto di primo grado”, 85 posti di lavoro continuativi che sarebbero
seriamente minacciati dall’interruzione delle attività del centro.