Lunedì

Santa Margherita, diving center in azione per ripulire i fondali dai rifiuti

Un progetto promosso da Costa Crociere Foundation e Cirspe, centro italiano ricerche e studi per la pesca

Genova. Lunedì 26 giugno i subacquei di Style Diving, in collaborazione con Rasta Divers, effettueranno una giornata di pulizia dei fondali del mare di Santa Margherita Ligure, nell’ambito del Progetto di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti marini nel Tirreno centro-settentrionale promosso da Costa Crociere Foundation e CIRSPE – Centro Italiano Ricerche e Studi per la Pesca.

Il progetto si sviluppa su tre Regioni tirreniche (Toscana, Lazio e Liguria) e si propone di sensibilizzare al problema dell’inquinamento ambientale marino, attraverso il coinvolgimento di diverse realtà.

A Santa Margherita Ligure, sede regionale del progetto, due classi delle scuole Secondarie di Primo Grado stanno affrontando un percorso didattico/esperienziale di tre anni, che le vede protagoniste sia in aula che sul campo, nell’individuazione dei diversi tipi di rifiuti e delle cause dell’inquinamento in monitoraggi biologici guidati da esperti e nello studio del rispetto dei corretti comportamenti ambientali.

Contemporaneamente, la flotta dei pescherecci si è resa disponibile ad effettuare diverse uscite di raccolta rifiuti, conferendoli a terra per poterli classificare, campionare e smaltire.

Lo scorso 29 maggio il lavoro svolto durante l’anno è stato presentato da Augusto Comes del CIRSPE – Centro Italiano Ricerche e Studi per la Pesca e dalla biologa Valentina Cappanera della Cooperativa Le Ziguele, assieme alle scolaresche coinvolte e al Presidente Cooperativa Armatori Motopescherecci Santa Margherita Ligure Benedetto Carpi. In quell’occasione, è stato proposto un video di documentazione della raccolta effettuata dai pescherecci ed il Sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni e l’Onorevole Renata Briano, Europarlamentare, Vice Presidente della Commissione Europarlamentare Pesca hanno premiato i ragazzi per il loro impegno e per essersi distinti all’interno del progetto nazionale.

Il 26 giugno tocca ai diving mettersi all’opera e promuovere la sensibilità rispetto ai temi ambientali e il rispetto dell’ecosistema, ripulendo i fondali dello specchio d’acqua di Santa Margherita Ligure e contribuendo alla salvaguardia dell’ambiente marino del Tigullio.