Quantcast
Operazione

Sanità privata, il Gruppo Garofalo fa “shopping” a Genova

Acquisirà le strutture della Fides Medica di Umberto Suriani, lunedì la presentazione ufficiale

Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti

Genova. Il vernissage ufficiale dell’operazione si terrà lunedì prossimo, 3 luglio, a pranzo, a Villa Dello Zerbino, ma che il gruppo Garofalo stesse per acquisire i genovesi di Fides Medica si sapeva già da tempo.

Garofalo, gruppo molto noto nell’ambito della sanità privata italiana, fondato negli anni 50 e già proprietario di diverse strutture in tutta Italia per un totale di 2000 posti letto, ha acquisito la holding del Gruppo Fides, cui fanno capo 11 strutture socio-sanitarie, dislocate tra Genova e provincia. Si tratta di 500 persone seguite, tra anziani e disabili. L’operazione è stata finanziata da Banca Carige.

Il gruppo Garofalo fattura circa 300 milioni di euro e copre tutti i comparti del settore sanitario e socio assistenziale (pazienti acuti, chirurgia di altissima, media e bassa complessità, riabilitazione motoria, cardiologica e nutrizionale, comi in stato vegetativo persistente, RSA, psichiatria e centri diagnostici) e con lo “shopping” a Genova, sulla società della famiglia Suriani, “compie un passo decisivo per la sua strategia di crescita” si legge in un comunicato stampa.

I venditori sono stati assistiti nell’operazione da Ubs e dallo studio legale Orrick Herrington & Sutcliffe. L’acquirente è invece stato assistito da Alantra, banca d’affari internazionale leader nel segmento midcap, che hanno altresì coordinato le attività di due diligence in collaborazione con il fiscalista Piergiuseppe Bagnera e con l’avvocato Patrizia Crudetti di Roma.

Lunedì alla presentazione allo Zerbino ci saranno Maria Laura Garofalo, presidente del Gruppo Garofalo, e l’amministratore delegato del gruppo genovese, Umberto Suriani, in passato già presidente di Confindustria Giovani di Genova. Suriani, continuerà ad essere l’Ad del Gruppo Fides ed entrerà nel Cda di Garofalo.