Quantcast
Incidente

In rianimazione la bimba caduta dalla finestra, i familiari verso l’accusa di abbandono di minore

E' successo ieri sera in vico Mele, la piccola era stata affidata a un cugino ventenne

Genova. Ieri sera nel quartiere, nella zona delle Vigne, erano tutti preoccupati per lei. E’ ancora ricoverata in rianimazione per un grave trauma cranico, ma non è più sedata, la bambina di 4 anni che ieri pomeriggio, intorno alle 18, è stata trovata da una pattuglia di controllo del centro storico a terra, in un vicolo tra vico Mele e piazza Della Posta Vecchia.

La piccola era caduta, non si sa quanto prima del suo ritrovamento, dalla finestra di casa, da un’altezza di circa 6 metri. Si trovava in casa da sola perché i genitori, due ecuadoriani, un muratore e una badante, di circa 30 anni, la avevano affidata a un cugino, un ragazzo ventenne.

Il giovane, agli investigatori, ha raccontato di essersi allontanato pochi minuti per andare a fare la spesa, versione che sarà comunque vagliata dal pm che indagherà sulla vicenda. I Carabinieri hanno infatti presentato un esposto, relativo all’incidente, ed è stata aperta un’inchiesta. Sul posto, ieri pomeriggio, è arrivato anche il neopresidente del municipio Centro Est Andrea Carratù, preoccupato per l’accaduto.

alpini

Pochi minuti. Tanti sono bastati perché la bimba di 4 anni si avvicinasse alla finestra, riuscisse a scavalcare il balcone e finisse di sotto, sul lastricato del vicolo. Per quale ragione precisa si fosse sporta, sempre che ce ne sia una, non si sa.

“Stavo dormendo e ho sentito un tonfo fortissimo, mi sono svegliata, ma quando mi sono affacciata non ho visto nulla – racconta una vicina di casa, la sua finestra è proprio a fianco di quella da cui è precipitata la bimba – ho presente la piccola, avrà 4 o 5 anni, ha anche un fratello di 16 anni, e i genitori lavorano spesso”.

Genitori che, così come il ventenne che accudiva la bambina, adesso rischiano di essere accusati di abbandono di minore.

Più informazioni