Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Municipi, stop al monopolio: Centro Est, Levante e Medio Levante passano al centro destra

A Levante torna l'ex carabiniere in quota FdI Francesco Carleo, nel Centro Est Andrea Carratù (Lega Nord) sopra il 40%. Degli uscenti riconfermato Ferrante (Bassa Valbisagno), bocciato Morgante (Medio Levante)

Genova. Il centro sinistra dice addio al monopolio sui Municipi e ne perde tre su nove. Se due (Levante e Medio Levante) osservando anche i voti a livello comunale potevano essere piuttosto scontati, nel delicatissimo Municipio Centro – Est, quello che comprende il centro storico , ma insieme anche i quartieri di Oregina, Castelletto, Carignano, Lagaccio, il centro sinistra in parte il patatrac lo ha fatto da solo con l’inspiegabile divisione in due liste a causa di polemiche interne tra Genova Cambia dell’ex presidente del municipio Simone Leoncini che ha lanciato la candidatura di Luca Curtaz e A Sinistra che ha candidato Paola Bellotti sostenuta anche dal Pd.

Il risultato? Che i due candidati insieme non riescono a sommare i voti del leghista e cognato di Edoardo Rixi Andrea Carratù che prende lo scettro del municipio Centro Est con il 40,37% dei voti e 13.755 preferenze.
Bellotti si ferma al 32,39% con poco più di 11 mila preferenze mentre Luca Curtaz raccoglie solo 1.487 preferenze con una percentuale del 4,36%.

A Levante l’ex presidente di centro destra Francesco Carleo torna a guidare il municipio con il 44,45% dei voti (lo sfidante Michele Raffaelli si ferma al 33,58%) mentre nel Medio Levante Francesco Vesco del centro destra con il 50,44% dei voti prende il posto del presidente uscente Alessandro Morgante che si ferma al 31,58%.

Il centro sinistra si conferma alla guida dei municipi del Ponente con Claudio Chiarotti (41,8%) che prende il posto di Mauro Avvenente, del Medio Ponente con Mario Bianchi (40,25%) al posto di Giuseppe Spatola, il Centro Ovest con Monica Russo (35,81%) che per un soffio riesce a tenere il municipio che era di Franco Marenco (l’avversaria di centro destra Lucia Gaglianese si ferma al 33,55%).

Resta nel campo del centro sinistra anche la Valpolcevera con Federico Romeo che prende il posto di Iole Murruni (che era passata dal Pd a Rete a sinistra e poi a sinistra italiana). Tiene anche la Valbisagno dove nella “bassa” il presidente uscente Massimo Ferrante conserva il posto per il bis (con il 38,54% dei voti), mentre nella Media Valbisagno Roberto D’Avolio la spunta per un soffio (35,49%) su Cristina Scarfogliero (33,82%).