Quantcast
Ottava edizione

Mountain bike, venti genovesi al traguardo della Hero Südtirol Dolomites

In particolare evidenza nelle rispettive categorie Vittorio Canevello ed Alessio Basso

Genova. Sabato 17 giugno si è tenuta l’ottava edizione della Hero Südtirol Dolomites, la gara di mountain bike più dura al mondo, nel cuore delle Dolomiti, con arrivo a Selva di Val Gardena.

Al via 4.017 concorrenti provenienti da 45 nazioni, che hanno affrontato l’impegnativa gran fondo attraversando scenari mozzafiato.

In programma due differenti percorsi: uno lungo di 86 chilometri con 4.500 metri di dislivello ed uno più breve di 60 chilometri con 3.200 metri di dislivello.

Tra i 20 genovesi che l’hanno portata a termine, spiccano nella 86 km il quarto posto di categoria di Vittorio Canevello di Recco della Bici Camogli Golfo Paradiso tra gli LM7 con il tempo di 7 ore 45’40” e il quinto posto di Alessio Basso di Genova della Sixs Boscaro tra gli LM2 in 5 ore 43’27”.

Hanno tagliato il traguardo nella 86 chilometri anche Enrico Pastorino di Masone (Uà Cycling Team) in 6h26’01” (23° nella categoria LM2), Luca Barbieri di Genova (Genoa Bike Vallestura) in 7h30’39” (101° nella LM3), Franco D’Artizio di Genova (Speed Wheel Team Savona) in 7h47’32” (109° nella LM4), Massimiliano Atramento di Casella (Genoa Bike) in 8h15’17” (151° nella LM4), Daniele Peccenini di Genova (Goodbike Pontremoli) in 8h40’41” (85° nella LMS), Valerio Piromalli di Casella (Bike Evo Mobili Casaccia) in 9h05’23” (135° nella LM1), Alessio Ferro di Genova (Speed Wheel) in 9h22’38” (278° nella LM3), Maurizio Repetto di Busalla (Bikevo Mobili Casaccia) in 9h36’29” (303° nella LM3), Andrea Comelli di Busalla (Bikevo Mobili Casaccia) in 9h49’35” (319° nella LM3), Marco Sioli di Genova (Team Bike Garage) in 10h03’37” (257° nella LM2), Andrea Paganelli di Genova (Team Senza Senso) in 11h14’29” (291° nella LM2).

Nella 60 chilometri hanno provato la soddisfazione di essere tra i finisher Stefano Oliveri di Campomorone (Oliver) in 6h27’15” (52° nella HM1), Andrea Abbruzzese di Genova (Team Vallescrivia) in 6h44’30” (86° nella LM3), Gianclaudio Oliveri di Campomorone (Oliver) in 6h44’54” (39° nella HM3), Rodolfo Trumpy di Genova (Rock&Road Bike) in 6h49’10” (86° nella LM4), Paolo Vassallo di Genova (Team Senza Senso) in 9h08’27” (201° nella LM4), Daniele Grosso di Savignone (Team Vallescrivia) in 9h23’00” (143° nella LM2), Diego De Chirico di Genova (Ciclo Team Cerati) in 9h45’22” (87° nella LM1).

Ritirati dopo il Dantercepies Gaia Ravaioli di Genova (Bike Garage Revolution) in 44’05” (18ª nella LWE), Luca Bagatti di Sestri Levante in 1h21’28” (135° nella HM1), Valentino Marzoli di Busalla (Team Vallescrivia) in 1h48’36” (42° nella LMS) e dopo Campolongo Massimiliano Masnata di Ronco Scrivia (Bikevo Mobili Casaccia Cycling) in 5h07’00” (212° nella LM4).