Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Migranti, Pirondini: “Il nostro pragmatismo contro buonismo sinistra e xenofobia destra”

Genova. “Toti mostra il lato oscuro che sta dietro la maschera di perbenismo del centrodestra targato Salvini, quello xenofobo che considera lo straniero una “bestia nera”, come nel Medioevo con i Saraceni. Sarei curioso di sapere cosa ne pensa il suo candidato Marco Bucci che si fa fotografare con Toti, ma che in campagna elettorale e agli incontri pubblici si è sempre dichiarato a favore della massima accoglienza, in contrapposizione col pensiero dei suoi padrini Salvini, Rixi e pure Toti”, commenta il candidato del M5S, Luca Pirondini, dopo le polemiche scoppiate per il commento poi rimosso sulla pagina Facebook del Governatore.

“D’altra parte – continua Pirondini – la gente è esasperata ed è comprensibile che lo sia perché l’immigrazione non è mai stata gestita in modo corretto e serio, tanto meno a Genova. La giunta Doria-Crivello e il centrosinistra se ne lavano le mani e la coscienza parlando di accoglienza senza alcuna pianificazione, senza alcun piano di integrazione”.

Il M5s ha “una visione globale e pragmatica – spiega il candidato pentastellato – dobbiamo subito iniziare a distinguere i rifugiati dagli irregolari e, per i secondi, come previsto anche dall’agenda Ue, applicare disposizioni di rimpatrio. Inoltre, bisogna far rispettare le quote di accoglienza stabilite visto che Genova ospita il doppio dei migranti che dovrebbe, senza considerare gli irregolari: un Comune 5 Stelle fa rispettare a gran voce e senza alcuna esitazione queste prerogative di legalità. Solo in questo modo possiamo restituire ai migranti dignità e alle persone la fiducia nelle Istituzioni. Perché la richiesta di legalità non è di destra, né di sinistra: è un evidente diritto di tutti i cittadini”.