A tursi

Marco Bucci sindaco: “Abbiamo fatto quel che volevano i genovesi”

Le prime parole dopo la "marcia" su Tursi: scene di giubilo, urla e bandiere nel cortile del palazzo del Comune

Genova. “Siamo qua per cambiare, abbiamo fatto quello che volevano i genovesi. Ma io farò il sindaco di tutti”. Marco Bucci, nuovo sindaco di Genova, lo ripete seduto nella Sala di Rappresentanza di Palazzo Tursi, simbolo del Comune appena espugnato, con un risultato storico uscito dalle urne del ballottaggio: il candidato del centrodestra vittorioso con dieci punti sopra il candidato del centrosinistra, l’ex assessore Gianni Crivello.

Sono le prime parole del nuovo sindaco di Genova Marco Bucci arrivano nel salone di rappresentanza dopo un corteo dove i suoi sostenitori hanno srotolato una gigantesca bandiera italiana. Una vera e propria “marcia su Tursi” di un migliaio di sostenitori. Tante anche le bandiere della Lega. “Genova libera” hanno gridato entrando nel cortile del palazzo del Comune.

“Mi occuperò degli interessi di tutti, nessuno escluso – ha ribadito Bucci – La visione è chiara. Dobbiamo far tornare Genova grande, con un progetto serio e la collaborazione di tutti. Siamo qui per aiutare la città, perché la città ne ha bisogno”.

E la visione di Bucci è anche quella di un’amministrazione “che aiuta”. “Noi saremo qui per servire, non saremo mai da soli sulla torre d’avorio – ha sottolineato con una frecciata alla sinistra – ma saremo sempre calati nella città, lavoreremo con i cittadini perché siamo delegati. E’ quello che io sento e che sentiranno i componenti della mia giunta”.

Seguono i ringraziamenti ai sette partiti che lo hanno sostenuto, oltre, naturalmente, a tutti i partecipanti alla campagna elettorale, il team, “tutti coloro che ci hanno aiutato, con voglia e sudore, per far si che il sogno diventasse realtà. Uniti si vince, e questa vittoria è la dimostrazione che uno più uno può far tre, e se ora tutti vorranno tirarsi le maniche per far tornare Genova grande, questo sarà quello che lasceremo nella storia”.

Con alcune impellenti priorità: “rimettere mano al bilancio preventivo del 2017, il buco del Comune nei confronti di Amiu e far partire il programma sul lavoro, emergenza prima della città”, ha risposto Bucci alle domande dei cronisti.

Più che raggiante il Governatore Giovanni Toti che ha sottolineato come si tratti di “una grande giornata per Genova e per la Liguria”.

“Tutto è nato e cresciuto due anni fa quando abbiamo vinto inaspettatamente la regione – ha ricordato il presidente – poi è arrivata Savona, oggi anche Genova e La Spezia. Quando tanti sposano un progetto di cambiamento serio, incarnato da persone serie, i risultati si vedono”.

Si chiude una lunghissima campagna elettorale, non senza strascichi. Da domani mattina comincia il lavoro: “C’è moltissimo da fare, aspettative altissime che non abbiamo intenzione di deludere, anzi, saremo tutti quanti al lavoro per costruire una nuova amministrazione. Marco (Bucci) saprà scegliere le persone giuste”.

Ringraziamenti al neo sindaco, anche dall’assessore regionale Edoardo Rixi, al suo fianco fin dall’inzio. “Bucci aveva una visione, ed è davvero difficile trovarne in politica. Genova per troppi decenni ha vissuto sotto traccia, ora deve tornare a essere grande, una capitale del Mediterraneo capace di attirare interessi”. Questa è la scommessa fatta. “Oggi abbiamo vinto la più facile, ma da domani affiancheremo Bucci per far si che il sogno di rivedere grande la regina dei mari, diventi realtà. Abbiamo fatto un grande lavoro, sfatando ogni luogo comune e vincendo in quartieri dove mai la sinistra avrebbe pensato. Una fiducia che ora dobbiamo tramutare in politiche, per far tornare il paese a credere in se stesso”.

Infine la stoccata al centrosinistra: “La gente va a votare con coraggio, non con la paura. Marco Bucci oggi con i risultati di questo ballottaggio è più legittimato di Doria cinque anni fa” e il ringraziamento a Giovanni Toti “che ha fatto restare unita la coalizione”. “Da Genova la speranza è per tutti gli italiani”, ha concluso il rappresentante del Carroccio.

Più informazioni
leggi anche
  • Dietro le quinte
    Laura, la first lady pasticciera svela i segreti del nuovo sindaco: “Ha la testa dura”
  • Chi entra
    Bucci sindaco, rivoluzione in consiglio comunale: en plein della Lega, Pd in minoranza
  • Le date
    Bucci sindaco, incontro a Tursi: 12 luglio primo consiglio comunale