Odg

Ilva, Lega Nord: “No a esuberi, i patti vanno rispettati”

ilva sciopero 5 giugno

Genova. “I patti vanno rispettati. Da chiunque compri. L’Accordo di programma del 2005 non si tocca. Intollerabili gli esuberi annunciati. Noi stiamo dalla parte dei lavoratori Ilva. Lo stabilimento di Cornigliano è importante per Genova e la Liguria. Pertanto, domani mattina, presenteremo un ordine del giorno durante la riunione della III Commissione regionale Attività produttive”.

Lo hanno dichiarato stamane il vice capogruppo regionale della Lega Nord Liguria, Franco Senarega, e il presidente della III Commissione, Stefania Pucciarelli.

“Con il nostro documento – spiegano i consiglieri regionali del Carroccio – vogliamo impegnare la Giunta Toti ad interagire con il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e i ministeri competenti per salvaguardare i livelli occupazionali e i diritti dei lavoratori Ilva di Genova, promuovendo piani industriali che garantiscano stabilità lavorativa. Inoltre, chiederemo che l’ordine del giorno venga trasmesso a tutti i Parlamentari eletti in Liguria affinché si attivino in ausilio alle azioni suddette e in difesa dell’occupazione sul territorio”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.