Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, come si vota al ballottaggio: perché sbagliare non è impossibile

Il cittadino potrà esprimere la propria preferenza in quattro modi ma - attenzione - non esiste possibilità di voto disgiunto

Genova. Il ballottaggio in programma domenica 25 giugno ha l’unica finalità di individuare il nuovo Sindaco di Genova. Dovendo gli elettori scegliere tra i due candidati alla carica di Sindaco più votati in occasione delle elezioni amministrative dell’11 giugno scorso, non è possibile – ovviamente – alcuna forma di voto disgiunto.

Qualora nella stessa scheda vengano tracciati un segno sul nome di un candidato sindaco e un segno su una lista che non è a lui collegata, la scheda è nulla. Come sempre, dovendo essere garantito il pieno anonimato dell’elettore, forme di espressione del voto che consentano di identificare l’elettore ne comporteranno la nullità. 



I cittadini potranno esprimere validamente il proprio voto in 4 modi
1 – Tracciando un segno sul nome di un candidato Sindaco (o nel riquadro in cui compare tale nome)

2 – Tracciando un segno sul simbolo di una lista che sostiene un candidato Sindaco

3 – Tracciando un segno nel riquadro ove sono contenuti il nome di un candidato Sindaco ed i simboli delle liste a lui collegate

4 – Tracciando più segni nel riquadro ove sono contenuti il nome di un candidato Sindaco ed i simboli delle liste a lui collegate.


Anche in questa occasione il voto sarà possibile fra le ore 7 e le ore 23. Nelle giornate di sabato 24 (anche se festa patronale) e di domenica 25 gli uffici demografici saranno a disposizione degli elettori che abbiano bisogno di documento di identità e/o duplicato di tessera elettorale.