Vertenza

Ericsson, oggi sciopero contro gli oltre 300 licenziamenti

In attesa dell'incontro al Mise in programma il prossimo martedì

Genova. Oggi giornata di sciopero dei lavoratori Ericsson contro gli oltre 300 licenziamenti, indetto unitariamente da Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil.

“La convocazione al ministero dello Sviluppo economico del 27 giugno non è la soluzione della vertenza ma può costituire, un’importante opportunità. L’adesione allo sciopero da parte di tutti i lavoratori, a sostegno di una soluzione che affronti le difficoltà senza soluzioni traumatiche, diventa impegno imprescindibile, se si vuole fermare una deriva drammatica, che Ericsson sembra aver preso in modo periodico”. Così i sindacati di categoria delle tlc in una nota.

“Siamo consapevoli che questa procedura non sarà né ultima né penultima. Per queste ragioni, è necessario porre fine alle modalità con cui questo management intende affrontare le difficoltà. Non aspetteremo le lettere di licenziamento per prenderne coscienza. Domani sciopero per l’intero turno, con presidi locali a sostegno della vertenza”, conclude il comunicato unitario dei sindacati. Non sono previsti cortei e manifestazioni in centro.