Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Don Farinella: “Voto Putti e Chiamami Genova, tutto il resto viene dal maligno”

Netto endorsement da parte del parroco di San Torpete, in passato vicino alle posizioni Beppe Grillo

Genova. Ai primordi del MoVimento 5 Stelle aveva espresso non poca simpatia per Beppe Grillo, se non altro per la sua potenza dirompente, oltre che per l’idea di democrazia partecipata che il partito-non partito voleva portare avanti.

Oggi Don Paolo Farinella, parroco della chiesa di San Torpete, nel centro storico (unica chiesa genovese tecnicamente senza parrocchiani) ha deciso di appoggiare pubblicamente la candidatura di Paolo Putti, l’ex grillino, pizzarottiano, tra i promotori della spaccatura nel Movimento, a sindaco di Genova.

L’annuncio del prete in un comunicato diffuso oggi sulla sua pagina Facebook e sul suo blog. “Un messaggio che accogliamo con orgoglio – spiega Paolo Putti – perché coglie il senso della nostra proposta politica. La strada è appena incominciata”.

“In questa tornata elettorale posso solo dare un voto di testimonianza – scrive Farinella – per esercitare il mio diritto di coscienza di votare in coerenza con essa, senza compromessi. L’11 giugno 2017 io voterò Paolo Putti, uomo onesto, coerente e libero”. Nel comunicato stampa Don Paolo Farinella racconta la riflessione alla base di questa scelta: “Ormai siamo ridotti a scegliere il meno peggio o come si suole dire, piu farsescamente, il male minore. Sono stanco di questa logica che mi rapina il diritto di scegliere i migliori, perché i partiti non vogliono i migliori, ma solo i più manovrabili, ubbidienti e affini, costringendoci perfino a scegliere tra il peggiore e il pessimo dove il meno peggio sarebbe il peggiore”.

Dopo l’appoggio del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, quindi, per Chiamami Genova arriva un altro endorsement di rilievo. “Che ci fa particolarmente piacere perché arriva da una persona che con coraggio sa osare, sa mettersi di traverso, sa sfidare senza paura i poteri forti” conclude Putti.