La cerimonia

“Cronaca di un anno di cronaca” compie 40 anni, ma il sindacato lancia l’allarme sui posti di lavoro persi fotogallery

Consegnati due premi alla carriera al fotoreporter Luciano Zeggio e al cronista Manlio Di Salvo

Genova. “In due anni a Genova hanno cessato di esistere due testate come lo storico Corriere Mercantile e, di recente, Telecity. Poi ci sono gli stati di crisi nella carta stampata dove un prepensionamento costa in media 300 mila euro. Si spendono questi soldi per mandare a casa persone di 58-60 anni invece di investire nelle testate”. Il grido di allarme lanciato da Alessandra Costante, segretario dell’Associazione Ligure dei Giornalisti della Fnsi, ha chiuso questa mattina la presentazione della 40ma edizione del volume “Cronaca di un anno di Cronaca” realizzato dal Gruppo Cronisti Liguri.

Costante ha sottolineato come il settore di fronte alla perdita di posti di lavoro fatichi a trovare alternative per ricollocare chi perde un posto di lavoro: “Un po’ di ossigeno è arrivato dalla convezione con la Regione che garantisce ai giornalisti disoccupati di partecipare ai bandi di concorso per gli uffici stampa e altre iniziative. Ma non basta”.

“Cronaca di un anno di Cronaca” è stato presentato al circolo ufficiali dell’esercito dal nuovo presidente del Gruppo Cronisti Liguri Tommaso Fregatti. Come da tradizione nel volume sono sintetizzati i principali fatti di cronaca dell’anno passato ed è stato realizzato dall’ex presidente del Gcl Natalino Famà. Sono intervenuti il presidente dell’Ordine Filippo Paganini, il prefetto Fiamma Spena, il procuratore generale Valeria Fazio, il procuratore capo Francesco Cozzi, il governatore e giornalista Giovanni Toti, il questore Sergio Bracco, il comandante provinciale dei carabinieri Riccardo Sciuto, don Silvio Grilli direttore del Cittadino in rappresentanza della curia.

Durante la cerimonia sono stati consegnati premi alla carriera a due cronisti: il fotoreporter del Corriere Mercantile Luciano Zeggio e il cronista di “nera” de Il Secolo XIX Manlio Di Salvo.

Più informazioni