Kermesse

Conservatorio Paganini, un’estate di grandi appuntamenti

I festeggiamenti per i cinquant'anni della statizzazione: ricchissimo programma e un Premio delle Arti

Genova. Sarà un’estate ricca quella del Conservatorio “Niccolò Paganini” che celebra il cinquantesimo anniversario della sua statizzazione. Il programma è stato illustrato questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Senarega.

Il 21 giugno, Festa Europa della Musica, impegnerà studenti e docenti, ma anche ospiti esterni, nella ormai tradizionale Notte Bianca: si partirà intorno alle 19 per arrivare all’alba al momento della colazione con focaccia e caffé. L’undicesima edizione riserva alcune novità: una sede nuova (Palazzo Senarega, dietro la Loggia di Banchi) da festeggiare, che sarà aperta per un concerto pubblico come anteprima della Festa, il 20 giugno; inoltre, sempre il 20, la collaborazione con l’Università di Genova attraverso le visite all’Orto Botanico di via Balbi animate da gruppi musicali.

Fra gli appuntamenti del 21 si segnalano la presentazione di un disco “Double face” realizzato dai pianisti Massimiliano Damerini e Andrea Pozza con la cantante Loredana D’Anghera, una lunga maratona dedicata a Beethoven e a Schubert, le esibizioni del “PaganiniChorusClarinet” e dell’Ensemble Vox Antiqua. E poi jazz, conversazioni in Biblioteca, un gioco sul Risorgimento, la proiezione dei video registrati da studenti del Conservatorio per il programma “Buongiorno Regione della Rai” e altro ancora. Il 13 luglio (ore 20,30) il Conservatorio proporrà un concerto al Carlo Felice aperto alla città, grazie al contributo della Regione Liguria.

Si esibirà l’Orchestra “Niccolò Paganini” diretta da Marco Guidarini e con Masha Diatchenko violino solista. Il programma prevede l’Ouverture dal “Flauto magico” di Mozart, il Concerto per violino e orchestra di Brahms e la Sinfonia n.7 di Beethoven.

L’Orchestra Paganini, nata per l’occasione, sarà formata dai migliori studenti di oggi e dai migliori studenti di ieri. Arriveranno strumentisti da orchestre di tutta Italia e l’età anagrafica varierà dai 14 ai 70 anni. “Abbiamo accolto la richiesta del Conservatorio – ha dichiarato l’assessore Cavo – perché sia effettivamente una grande festa della città unita intorno al suo Conservatorio in un concerto che ci auguriamo richiami molti giovani in platea”.

Dal 17 al 21 luglio il Conservatorio organizzerà, con il sostengo del Comune, le sezioni di violino e viola del “Premio delle Arti”. Il Premio Nazionale delle Arti, giunto alla sua dodicesima edizione, è un concorso bandito dal Ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca, rivolto agli studenti dei Conservatori. Quest’anno il Conservatorio “Niccolo’ Paganini” ha richiesto e ottenuto di poter organizzare le due sezioni di violino e di viola. Arriveranno dunque 26 violinisti e 10 violisti di eta’ compresa fra i 14 e i 31 anni, provenienti da trentun città italiane.