Liguria

Commercio: procedure semplificate per le nuove aperture, novità per contributo Civ

Liguria. Approvato oggi dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale allo Sviluppo economico e al Commercio Edoardo Rixi, il disegno di legge di modifiche al testo unico sul commercio.

“La principale novità introdotta – spiega l’assessore Rixi – è l’estensione del contributo, da 40 euro a metro quadro, per il fondo per i Civ, i centri integrati di via, anche alle medie e grandi superfici di vendita ottenute dall’accorpamento, ad esempio in gallerie commerciali, di attività già esistenti anche senza aumento di superficie”.

Il fondo per la riqualificazione delle aree a rischio di tenuta del piccolo commercio è stato istituito lo scorso anno dalla giunta regionale “per sostenere il piccolo commercio garantendo un equilibrio economico che possa invertire il trend della desertificazione commerciale causata dall’incontrollata apertura di centri commerciali negli ultimi dieci anni” ha aggiunto l’assessore Rixi.

Il fondo è alimentato da un versamento obbligatorio da 50 euro a metro quadro da parte delle grandi superfici di vendita – superiori a 1.500 metri quadri – in caso di nuova apertura e di 40 euro in caso di ampliamento, concentrazione e accorpamento di superfici già esistenti.

Approvata, inoltre, oggi dalla giunta su proposta dell’assessore Rixi la nuova modulistica per l’apertura di nuove attività commerciali. “Si tratta – spiega Rixi – di moduli standard e semplificati che renderanno più snelle le pratiche di avvio attività, secondo gli accordi presi in Conferenza Stato-Regioni”.