Sentenza

Chiavari, assolto avvocato accusato di aver raggirato il preside del liceo Marconi

Per il giudice, Fortunato Descalzo, diventato erede, non aggirò Augusto Canziani

Genova. E’ stato assolto, perché il fatto non sussiste, Fortunato Descalzo, avvocato di Chiavari, accusato di circonvenzione di incapace e truffa aggravata ai danni dell’ ex preside del liceo scientifico Marconi di Chiavari, Augusto Canziani. Per il giudice Silvia Carpanini, non vi sarebbe prova che Descalzo avrebbe raggirato l’uomo e, inoltre, il testamento venne redatto regolarmente.

L’ex preside, secondo l’accusa, si era rivolto al legale per avviare una fondazione in memoria della moglie per scopi culturali ed educativi. Tutto il suo patrimonio doveva confluire nella fondazione e quindi essere messo a disposizione del liceo e della Società economica di Chiavari.

Secondo la procura, invece, l’avvocato avrebbe fatto credere all’anziano professore di avere iniziato a predisporre tutte le pratiche per la nascita dell’ente benefico, ma in realtà, attraverso una serie di raggiri, si sarebbe fatto nominare quale erede universale. Alla morte del benefattore, i presunti veri beneficiari avevano accusato Descalzo

Più informazioni