Lotta allo spaccio

Centro storico, auto sospette, eroina, cocaina e marijuana: due arresti

Genova. Due servizi di controllo anti spaccio e altrettante manette per due persone sorprese in flagrante a Genova.

Il primo arresto martedì pomeriggio: gli agenti della Squadra Mobile, impegnati in un servizio d’osservazione in abiti civili, hanno notato il ripetuto andirivieni di due giovani stranieri tra Via Gramsci e Vico Largo.

Ad un certo punto, hanno visto un’auto accostare e uno dei due giovani avvicinarsi. Dopo una breve contrattazione, quest’ultimo ha estratto dalla bocca un involucro che ha consegnato al conducente, ricevendo in cambio una banconota. L’acquirente, fermato più avanti, ha consegnato una dose di eroina, del peso lordo di 0,51 grammi, ammettendo di averla appena acquistata per 20 euro.

Il pusher, un 18enne senegalese con una precedente denuncia per detenzione di stupefacenti, è stato perquisito e trovato in possesso della somma di 110 euro.

Mercoledì sera, il secondo: gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine, impegnato in un servizio di controllo del territorio a disposizione del Commissariato Pré, ha fermato un 42enne genovese alla guida di un’auto. L’uomo ha mostrato da subito un nervosismo crescente, non giustificato, destando così sospetto negli operatori che hanno approfondito il controllo.

Sono stati così sequestrati 11 dosi di cocaina, del peso lordo di 5,89 grammi, tre spinelli e una bomboletta di gas CS.

La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di sequestrare una bilancia elettronica di precisione e altro materiale per il confezionamento dello stupefacente, due trita erba con tracce di marijuana e un teaser.

Il 42enne è stato pertanto arrestato per spaccio di stupefacenti e denunciato per detenzione abusiva ed illegale di armi.