Camilla, l'eroina a quattro zampe di Molo Giano e delle alluvioni è morta durante un'operazione - Genova 24
L'addio

Camilla, l’eroina a quattro zampe di Molo Giano e delle alluvioni è morta durante un’operazione

La border collie era parte del nucleo cinofilo dei Vigili del Fuoco della Liguria

Genova. La ricerca di un padre di famiglia, scomparso, nel savonese: questa l’ultima missione di Camilla, un border collie in forza al nucleo cinofili dei Vigili del Fuoco della Liguria, è morta durante un intervento. La cagnolina, 9 anni, da 7 lavorava come cane-pompiere, era impegnata nelle ricerche di un 34enne di Savigliano disperso a Bergeggi.

Camilla si è ferita scivolando in una zona impervia. Quella che sembrava una botta normale si è invece rivelata fatale e dopo 4 giorni il cane non ce l’ha fatta. A causa di una brutta lesione interna, è morta, nonostante altri cani del nucleo cinofilo avessero reso possibile una trasfusione di sangue.

Un “pompiere” super esperto: il cane Camilla aveva lavorato durante le alluvioni genovesi, tra le macerie di Molo Giano e persino quelle di Amatrice, dopo il terremoto. Per i Vigili del Fuoco liguri era più di una mascotte: era un vero e proprio eroe a quattro zampe.

Tutti i Comandi dei Vigili del Fuoco liguri, in un comunicato, hanno espresso il proprio cordoglio e sono vicini nel dolore del collega Nicola Ronga, il conduttore di Camilla, del Comando di Savona.

Più informazioni
leggi anche
camilla unità cinofila
A camogli
“Premio Fedeltà del cane”: un riconoscimento alla memoria per Camilla, eroina a 4 zampe