Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bisagno, via libera alla progettazione esecutiva dello scolmatore foto

Potrebbe essere completata già entro fine anno

Genova. Potrebbe essere completata già a fine anno la progettazione esecutiva dello scolmatore del Bisagno a Genova, dopo il via libera da parte di Invitalia. Ad annunciarlo questa mattina il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, commissario di Straordinario di Governo contro il dissesto idrogeologico per la Liguria, a margine dell’inaugurazione della nuova della Protezione civile regionale.

“Una buona notizia per la sicurezza strutturale dei liguri – commenta il governatore – Invitalia, su mandato della struttura commissariale, ha dato il via libera alla progettazione esecutiva dello scolmatore del Bisagno. Il progetto sarà completato, ci auguriamo, entro fine anno dopodiché potrà aprire il cantiere. Questa, ovviamente, è una delle grandi soluzioni strutturali che dovranno mettere in sicurezza una parte importante della città di Genova”.

La gara aggiudicata al gruppo che fa riferimento all’azienda Rocksoil s.p.a. fondata dall’ex ministro delle Infrastrutture e trasporti del governo Berlusconi, Pietro Lunardi, ha un importo complessivo è di 3.792,114,51, con un ribasso d’asta del 61,8%. La realizzazione dell’opera è già finanziata da Italia Sicura con 165 milioni di euro. Escludendo ricorsi, il contratto tra con il raggruppamento di imprese vincente dovrebbe essere stipulato entro il mese di luglio. Per arrivare all’approvazione della progettazione esecutiva e all’avvio delle procedure di gara per l’affidamento dei lavori bisognerà quindi attendere i 100 giorni a disposizione dei progettisti per l’elaborazione e i tempi per acquisire il parere obbligatorio del Consiglio superiore dei lavori pubblici e per la procedura di Valutazione di impatto ambientale regionale.

“Ci auguriamo che i progettisti lavorino al meglio garantendo la sicurezza dei cittadini – ha spiegato l’assessore alla protezione civile della Regione Liguria, Giacomo Giampedrone – e anche la sensibilità dei molti interferiti che ci saranno rispetto a questo grande cantiere. È l’opera più importante di difesa del suolo che verrà realizzata in tutto il territorio della Liguria credo che sia un’opera fondamentale per la sicurezza di tutti”.