Aggressione

Accoltellamento nel tunnel di Portello, uomo ferisce la ex compagna e un passante: arrestato

La doppia aggressione al culmine di una lite di coppia, ad avere la peggio una terza persona che si è messa in mezzo

Genova. Ha accoltellato la ex compagna e un passante che si era messo in mezzo. E’ successo poco dopo le 18 nel tunnel che porta all’ascensore di Castelletto. L’incontro tra i due, entrambi cingalesi, sarebbe stato casuale.

Prima l’uomo ha chiesto alla ex di fermarsi e parlare. Poi, al diniego della donna, l’ha spinta e offesa. Quindi ha estratto un coltello e l’ha colpita più volte, al busto e agli arti. Il cingalese ha poi infilato il tunnel dell’ascensore di Castelletto per allontanarsi. Qui Massimiliano Graziano che aveva assistito all’aggressione, ha cercato di fermarlo. Ma l’aggressore si è voltato e l’ha colpito con un fendente.

Le due persone ferite sono state trasportate in codice rosso, il più grave, all’ospedale San Martino. Ad avere la peggio proprio la terza persona, non inizialmente coinvolta nella lite.

Sul posto sono arrivate cinque volanti, la Polizia Municipale e due ambulanze. Il traffico in piazza Portello ha subito pesanti rallentamenti.

Secondo quanto appreso il fermato aveva il divieto di avvicinarsi alla donna che lo aveva denunciato per stalking. I feriti sono Arosha Rajapaks, 50 anni, anche lei cingalese, e Massimiliano Graziano, 53 anni, il passante che ha cercato di fermare l’accoltellatore.

Più informazioni
leggi anche
  • Emergenza
    Centro antiviolenza Mascherona: “Bisogna tutelare le donne”, ieri l’aggressione a Portello