Oggi

Sono 200, precari e senza speranza: i lavoratori delle Poste scendono in piazza

Genova. Lavorano da anni senza stabilizzazione, con un contratto a tempo determinato, e senza alcuna possibilità di un cambiamento. Per questo i precari delle Poste sono tornati in piazza, questo pomeriggio, sotto la Prefettura, per un presidio di protesta.

“In Liguria sono circa 200 i dipendenti delle Poste ai quali viene applicato un contratto a tempo determinato, senza nessuna possibilità di essere stabilizzati – spiegano dal sindacatro Slc Cgil – Le recenti norme, dal Jobs Act al decreto Poletti, di fatto impediscono che questi precari possano essere assunti”.

A ciò si aggiunge una quota di part-time che ancora non possono trasformare il rapporto di lavoro a full-time. Si tratta di una situazione paradossale che viene vissuta in tante città italiane: Roma, Napoli, Milano, Torino, Firenze, Bologna, Ancona”.

Più informazioni