Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vigili del fuoco, il Pd non firma l’odg di Vaccarezza: “Ennesimo teatrino”

Liguria. “Durante i lavori del Consiglio Regionale di oggi abbiamo dovuto assistere all’ennesimo deprimente teatrino messo in atto dal Pd.: in seguito al confronto con i Vigili del Fuoco della scorsa settimana, l’Assessore Giacomo Giampedrone si è preso l’impegno di sostenerli con tutti gli strumenti possibili e io, insieme al collega Claudio Muzio, ho quindi preparato un Ordine del giorno per dare seguito a questo impegno. Il documento è stato sottoscritto da tutti i gruppi consiliari tranne che, ovviamente, dal PD, con la sola motivazione che all’interno di uno dei paragrafi dell’atto veniva chiaramente mossa una critica alla legge Madia che riforma la Pubblica Amministrazione. Per chi non lo sapesse Marianna Madia è il Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione e, naturalmente, è del Partito Democratico. Una cosa i compagni hanno tralasciato di sforzarsi di capire: l’atto presentato oggi non ce lo siamo inventato stanotte, ma è frutto di incontri con i sindacati di categoria, che hanno letto e chiesto, ci siamo confrontati e insieme a loro abbiamo generato quanto presentato oggi. Non vi smentite mai: guai a criticare l’operato di un Governo non eletto, perché qualunque sia il provvedimento in discussione, non andrà mai bene, neppure se riguarda lavoratori in grave difficoltà”.

È questo il duro commento di Angelo Vaccarezza, Capogruppo di Forza Italia in Regione Liguria, in seguito alla polemica che ha impedito la discussione e l’approvazione dell’Ordine del giorno in cui si chiedeva alla Giunta di farsi parte attiva presso la Conferenza Stato – Regioni per aumentare il personale operativo.

“Le istanze dei pompieri sono chiarissime – prosegue Vaccarezza – la legge Madia ha abolito nel 2017 il Corpo Forestale dello Stato, trasferendo parte delle competenze ai Vigili del Fuoco, ma senza adeguate risorse, personale o mezzi per il soccorso. I sindacati dei lavoratori hanno chiesto un aumento degli operatori in pianta stabile e la stipula di una convenzione che creerebbe le condizioni per utilizzare squadre aggiuntive in lavoro straordinario, con il fine di garantire, in caso di allarme, un soccorso rapido ed efficace a tutela delle persone e del territorio.
Abbiamo assistito pochi giorni fa a una stucchevole quanto inutile polemica con l’Assessore Stefano Mai su argomenti simili e il nostro documento è stato ‘bocciato’ dai compagni del Pd. Siamo in Regime e la protesta contro un Governo non eletto pare non essere ammessa, ma io non ho alcuna intenzione di cedere e con me molti altri.
Gli amici del Pd più che essere interessati ai Vigili del Fuoco, sono vigili agli interessi di partito, conclude il Presidente del Gruppo Consiliare Forza Italia.