Quantcast
Intervento

Sversamento marrone in mare a Pegli, Polizia Ambientale e Arpal in azione

Non sarebbe una sostanza inquinante ma proviene dalla vasca pulita da un privato. Il guaio alla foce dei rio Rexello

Mobile

Genova. Brutta sorpresa per gli abitanti di Pegli. Questa mattina dalla passeggiata a mare hanno trovato l’acqua sporca di una sostanza marroncina, simile a fango. In maniera più evidente alla foce dei rio Rexello.

Sul posto sono in azione da diverse gli agenti della Ambientale della Polizia Municipale insieme a tecnici Arpal. Secondo le prime indagini la sostanza sarebbe originata da una cisterna o una grossa vasca pulita in maniera non regolare da un privato.

Non si tratta di una sostanza inquinante, né tossica. “E’ uno sversamento di tipo terroso – spiega Massimiliano Fossati, comandante della Polizia Ambientale – ma siamo all’opera da diverse ore ormai perché è piuttosto importante”.

Anche se il liquido non è nocivo, nulla eviterà al proprietario della vasca o al responsabile dello sversamento di ricevere una pesante sanzione.

leggi anche
  • Annosa questione
    Rexello, il rio maledetto: a Pegli cittadini e politica chiedono una soluzione definitiva al problema liquami
    liquami rexello
  • Ambiente e salute
    Pegli, inquinamento torrente Rexello, arriva la raccolta firme: “Vogliamo salute e mare pulito”
    Generica
  • Insostenibile
    Pegli, consegnate 1500 firme contro l’inquinamento del Rexello. Iren: “Controlli e verifiche proseguiranno”
    liquami rexello