Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rissa davanti alla Lidl di Begato, un accoltellato grave e un fermato per tentato omicidio

E' successo ieri sera. Il fermato è un tunisino di 39 anni che ha raccontato di aver reagito dopo che la moglie era stata aggredita

Genova. E’ di un ferito grave operato alla milza e di un fermato per tentato omicidio il bilancio della rissa andata in scena ieri sera intorno alle 22 in via Maritano nei pressi della Lidl.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia un cittadino tunisino di 39 anni, che stava tornando a casa con la moglie dopo aver fatto la spesa, avrebbe avuto un battibecco con un italiano anche lui residente in zona. Quando la lite sembrava ormai scemata, l’italiano sarebbe invece tornato poco dopo con altre sei persone aggredendo la moglie del tunisino, spintonata e presa per i capelli.

Il tunisino quindi ha afferrato un coltello che si trovava a bordo di un’Audi A6 abbandonata colpendo l’italiano all’altezza della schiena mentre quest’ultimo si stava girando. L’uomo è stato trasportato in ospedale in codice rosso: questa notte è stato operato a lungo e non sarebbe in pericolo di vita, anche se la prognosi resta riservata.

Il tunisino si trova ora in stato di fermo per tentato omicidio: ai poliziotti delle volanti ha raccontato di aver difeso la moglie da una violenta aggressione. Il coltello nell’auto? L’uomo ha spiegato che tutti nella zona sanno che in quell’auto c’è un coltello che viene usato per fare panini da quanti bivaccano a mangiare e bere davanti al supermercato.

Sull’episodio indaga la squadra mobile. Il tunisino si trova ora nel carcere di Marassi a disposizione del pm che potrebbe interrogarlo nelle prossime ore.