Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Riduzione di Tasi e Tari, ampliamento della No Tax area: il piano di Marco Bucci

Genova. Riduzione di Tasi e Tari, ampliamento della No tax area per imposte comunali alle famiglie portando l’esenzione sino a 20.000 euro di reddito, riduzione o cancellazione della tassa suolo pubblico per gli esercizi commerciali che assumono, lotta all’evasione del ticket Amt per investire su tariffe agevolate. Sono le principali iniziative in tema di defiscalizzazione proposte da Marco Bucci, candidato sindaco del centrodestra a Genova, per la futura amministrazione del capoluogo ligure.

“Oggi Genova è tra le città più care per tariffe e tasse comunali, frutto dell’inerzia di chi l’ha governata – commenta Marco Bucci -. La pressione fiscale va abbassata, contestualmente dobbiamo avviare un percorso di defiscalizzazione per le nuove attività produttive: misure necessarie per fare ripartire la città”.

Il candidato sindaco del centrodestra elenca le iniziative che intende mettere in atto una volta insediato a palazzo Tursi: “Proporremo la riduzione di Tasi e Tari alle aziende commerciali ed artigiane che investono creando nuova occupazione; ridurremo e se possibile cancelleremo, la tassa sul suolo pubblico per esercizi commerciali che assumono personale; amplieremo la No Tax area per le imposte comunali alle famiglie: oggi l’esenzione è per redditi inferiori a 10 mila euro e la allargheremo per redditi inferiori a 20.000 euro; promuoveremo una forte lotta all’evasione del ticket su linee urbane ed extraurbane il cui ricavato verrà reinvestito in politiche a sostegno della mobilità dei più anziani e degli studenti” spiega nel dettaglio Marco Bucci, che conclude “Sapremo invertire la rotta con una gestione più efficiente dell’amministrazione, promuovendo lo sviluppo economico della città. Attraverso la riduzione delle tariffe renderemo Genova città competitiva per attrarre nuove imprese e aumentate la capacità di spesa dei cittadini”.