Rapallo, prosegue il periodo no: gialloblù condannate ai playout - Genova 24
A1 femminile

Rapallo, prosegue il periodo no: gialloblù condannate ai playoutrisultati

La sconfitta a Cosenza relega la squadra di mister Luca Antonucci al penultimo posto

Rapallo Vs Bogliasco Bene Derby Pallanuoto Femminile Serie A1

Rapallo. È un periodo difficile per il Rapallo. Nonostante le iniezioni di fiducia della vigilia, la gialloblù non riescono a rientrare con i preziosi, o meglio, preziosissimi, 3 punti dalla trasferta a Cosenza affrontata sabato pomeriggio: 3 punti che avrebbero significato un passo fondamentale per la salvezza diretta.

In Calabria, Sonia Criscuolo e compagne incappano in una sconfitta per mano del Cosenza, che brucia e parecchio. Perché il risultato finale, 5-4 per la formazione di mister Marco Capanna, è segno che le liguri hanno venduto cara la pelle, cedendo solo nel quarto tempo quando, sul 4 pari, è arrivato il gol di Silvia Motta che ha deciso la partita.

Purtroppo per il Rapallo, a questo punto del cammino in regular season non conta tanto la prestazione quanto l’aritmetica: si salva chi fa punti. E il Bologna, avversaria delle liguri nell’ultima giornata di campionato, sabato ha vinto contro il fanalino di coda Pescara portandosi a 15 punti in classifica, con il Cosenza a 17 e le gialloblù ferme a 11. Il verdetto di giornata è impietoso per la formazione rapallese, che approda così ai playout.

“Purtroppo quest’anno è girato tutto storto – commenta il tecnico Luca Antonucci –. Non è questione di problemi interni al gruppo, come qualcuno insinua: oggi, contro il Cosenza, la squadra ha dato prova di grinta e compattezza e non ho nulla da recriminare alle ragazze. A decidere il match sono stati gli episodi, i classici casi come un palo colpito nel momento decisivo e la palla, a seconda che entri in porta o che venga respinta dal legno, cambia le sorti della partita indipendentemente dalla tattica o dalle polemiche. C’è anche da dire che in situazioni decisive come questa, la palla pesa, come si suol dire. E peserà ancora di più sabato prossimo. Però ripeto, non ho nulla da recriminare: questa squadra ha del valore e del potenziale, ora ci metteremo subito al lavoro per dimostrarlo contro il Bologna. Se giocheremo con la determinazione che ho visto in campo oggi, sono certo che i risultati arriveranno”.

Il tabellino:
Cosenza Pallanuoto – Rapallo Pallanuoto 5-4
(Parziali: 1-0, 1-2, 2-2, 1-0)
Cosenza Pallanuoto: Sotireli, Citino 1, Di Claudio, De Mari, Motta 2, Guannan, D’Amico, Nicolai, Pomeri 1, Presta, Motta 1, De Cuia, Manna. All. Capanna
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta, Gragnolati, Avegno 2, Gagliardi, Repetto, Kohli, Criscuolo 1, Mori 1, Criscuolo, Cotti, Giustini, Bacigalupo. All. Antonucci
Arbitri: Petronilli e Riccitelli.
Note. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Cosenza 2 su 6 più 1 rigore segnato, Rapallo 2 su 6.