Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, pericolo scampato: è ancora Serie A1 risultati

Gialloblù vittoriose sul Bologna per 8 a 6

Rapallo. Il Rapallo si aggiudica lo spareggio salvezza del campionato di Serie A1 femminile 2016/2017. Le gialloblù, davanti al pubblico di casa della piscina del “Poggiolino”, sede della final six scudetto 2017, hanno avuto la meglio sul Bologna nel delicatissimo match che valeva la permanenza nella massima serie.

Primo tempo e la tensione si fa subito sentire. Apre le marcature Monteiro Abla per il Bologna a 1’57”; la stessa numero 2 della squadra felsinea raddoppia un minuto dopo. Accorcia Arianna Gragnolati e a 7’14” trova il pareggio Nicole Zanetta.

Secondo tempo, Rapallo che si presenta più volte davanti alla porta difesa da Sparano ma le occasioni non vengono concretizzate. Torna in vantaggio il Bologna ancora con Monteiro Abla in superiorità: 3-2. Trova il pareggio Gragnolati dopo il time-out chiamato dal mister Antonucci sull’espulsione temporanea a favore del Rapallo. A metà gara il risultato è di 3 a 3.

Cambio campo, ancora avanti il Bologna con il gol di Budassi. Dalla parte opposta ci pensa Nicole Zanetta in superiorità, 4-4, partita in bilico. Di nuovo a più 1 il Bologna con la quarta rete personale della numero 2 Monteiro Abla.

Quarto tempo, guizzo di Silvia Avegno che trova nuovamente il pareggio per le gialloblù. Avanti per la prima volta il Rapallo a 2’10” con Alek Cotti in superiorità ed è 5-6. Doppio vantaggio per Sonia Criscuolo e compagne con Nicole Zanetta in superiorità. Ritmi che si fanno più intensi, doppia traversa per le gialloblù quando il tabellone segna 4’30”.

Accorcia il Bologna con Centanni in superiorità, fuori Jackie Kohli per limite di falli. Sul versante opposto sale ancora in cattedra la scatenata Nicole Zanetta che mette la firma sul gol numero 8 del Rapallo. Scorrono i minuti e suona la sirena finale: il Rapallo Pallanuoto esulta per la permanenza in massima serie.

È stata una partita tiratissima così come preventivato alla vigilia – commenta il tecnico Luca Antonucci –. Siamo partite un po’ contratte commettendo qualche errore di troppo ad uomini pari nella fase iniziale del match che si potevano evitate, poi abbiamo reagito ingranato la marcia giusta, giocando bene e trovando la vittoria. Sono contento: è stata una stagione sfortunata sotto più punti di vista e la retrocessione sarebbe stata davvero troppo severa. Ringrazio tutte le ragazze, Luciano Chiavarini e Carlo Franchini, tutti i dirigenti e la società che ci hanno sempre supportati dandoci fiducia anche nei momenti più difficili. Da domani inizieremo a lavorare per la prossima stagione, perché credo in questo gruppo e la vittoria di oggi è il punto da cui ripartire“.

A chiudere la final six di Rapallo, la vittoria del Plebiscito Padova su L’Ekipe Orizzonte per 7-5. La formazione veneta per il terzo anno consecutivo ha conquistato il titolo italiano.

Il tabellino:
Rari Nantes Bologna – Rapallo Pallanuoto 6-8
(Parziali: 2-2, 1-1, 2-1, 1-4)
Rari Nantes Bologna: Sparano, Monteiro Abla 4, Verducci, Mina, Rendo, Fisco, D’Amico, Manzoni, Udoh, Budassi 1, Centanni 1, Lenzi, Fiorini. All. Grassi.
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta 4, Gragnolati 2, Avegno 1, Gagliardi, Repetto, Kohli, S. Criscuolo, Mori, C. Criscuolo, Cotti 1, Giustini, Bacigalupo. All. Antonucci.
Arbitri: Navarra e D’Antoni.
Note. Uscite per limite di falli Budassi e Kohli nel quarto tempo. Superiorità numeriche Bologna 2 su 7, Rapallo 4 su 8.