Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, il consiglio approva lo svincolo degli ex alberghi Villa Lia e Hotel Ambra

Rapallo. La maggioranza ha deciso ieri sera in consiglio comunale di dare il via libera allo svincolo degli ex alberghi Villa Lia e Hotel Ambra, attività per altro chiuse da anni.

Soddisfazione da parte della Lega Nord. “La nostra presa di posizione deriva dal fatto che oggi i due edifici sono fatiscenti e totalmente inutili per lo sviluppo della città. La Liguria e la città di Rapallo invece, in quanto zone a chiara vocazione turistica, necessitano di strutture accoglienti ed in buono stato di conservazione. Lo svincolo non deve preoccupare la cittadinanza. Infatti, non comporterà alcun rischio di cementificazione, in quanto si sta parlando di due strutture già esistenti e per tanto solo da sistemare”, spiega il segretario cittadino, Gabriele Vecchia.

“Al contrario, se i due ex alberghi dovessero essere ristrutturati e suddivisi in appartamenti, la nostra città gioverebbe di un effetto virtuoso, dato dalla rimessa in condizioni di agibilità e di decoro delle due ex attività.
Da sempre, il tema delle seconde case scatena polemiche di vario tipo, ma stavolta si tratta di falsi allarmismi. Un turista in possesso di una seconda casa, infatti, porta denaro ai nostri commercianti, ai nostri ristoratori, ai nostri agenti immobiliari, ai nostri stabilimenti balneari e così via, pagando anche tasse che restano sul territorio e possono essere utilizzate per il bene comune. Molto meglio che mantenere due edifici vuoti di nessuna utilità. Inoltre, anche e non solo alla luce dei recenti attentati di matrice islamica e dell’emergenza terrorismo, è probabile che Rapallo veda incrementare l’arrivo di turisti e dobbiamo essere pronti ad accoglierli con la migliore vetrina possibile”, termina Vecchia.