I "ragazzi terribili" di Quinto, trionfano al Torneo del Primo Maggio - Genova 24
Biancorossi invincibili

I “ragazzi terribili” di Quinto, trionfano al Torneo del Primo Maggio

Biancorossi invincibili nel trofeo organizzato con successo dalla Sportiva Sturla. In finale la vittoria su Bogliasco arriva ai rigori. Terza piazza per l'Andrea Doria

Varie Sport

Lo Sporting Club Quinto festeggia i suoi ragazzi under 12 che hanno conquistato il Torneo del Primo Maggio, organizzato dalla Sportiva Sturla in collaborazione con il pastificio Alta Valle Scrivia. I giovanissimi biancorossi hanno dovuto sbaragliare la concorrenza di 7 squadre, sei liguri e una rappresentativa dell’Emilia Romagna, per aggiudicarsi un trofeo disputatosi in due giorni, fra il 30 aprile ed appunto il primo maggio.

Ben diciassette sono stati i ragazzi che hanno dato il proprio contributo alla causa biancorossa sotto l’attenta guida dei tecnici Luca Bittarello, Gianni Uras e Filippo Garrè. Quinto ha giocato un girone preliminare, nella giornata di domenica impeccabile. 7-1 all’Andrea Doria, 4-1 alla Rari Nantes Camogli nelle prime due uscite che sono andate via in scioltezza. Più combattuta invece la partita contro Sturla, decisa da una sola rete.

Lunedì quindi si è proceduto con la fase finale con la vittoria senza storia sull’Is Albenga per 13-0 che ha permesso ai biancorossi di approdare alle semifinali dove ha ritrovato la Sportiva Sturla. Questa volta, però la partita è stata decisamente meno combattuta con Quinto che si è imposto con un travolgente 8-1. L’atto finale è stato tiratissimo in tutte e quattro gli incontri. Quinto ha prevalso sulla Rari Nantes Bogliasco solo ai tiri di rigore dopo che la gara era terminata 3-3.

Nelle altre finali l’Andrea Doria vincendo sui padroni di casa di Sturla si è aggiudicata il terzo gradino del podio; Camogli ha ceduto 3-5 alla Rappresentativa Emilia, mentre Sori ha prevalso su Albenga. Molto felice l’allenatore dello Sporting, Bittarello: “Aver chiuso al primo posto, battendo in finale il Bogliasco ai tiri di rigore, è motivo di grande soddisfazione – conferma Bittarello – Eppure è stato un torneo molto positivo non tanto per questo, quanto perché ho visto un gruppo davvero affiatato e unito, capace di divertirsi e di reagire alle difficoltà nel migliore dei modi possibile. Tutti hanno giocato bene, mostrando di aver fatto enormi progressi negli ultimi mesi: sono certo che tutti loro costituiscono un “tesoretto” che saprà fare bene anche nei prossimi anni. Un abbraccio e un ringraziamento anche ai loro genitori, che hanno passato ore e ore in piscina in una giornata di festa. Questi tornei sono importantissimi per muovere i primi passi, e loro lo hanno capito alla perfezione. E infine complimenti alla Sportiva Sturla che ha organizzato tutto in modo impeccabile“.