Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Papa a Genova, con Francesco anche 40 disabili del piccolo Cottolengo fotogallery

Genova. Saranno 40 le persone con disabilità dei centri dell’Opera Don Orione di Genova che parteciperanno domani, sabato 27 maggio 2017 alla Santa Messa che verrà celebrata da Papa Francesco alle ore 17 in piazzale Kennedy. Insieme a loro anche i religiosi e le religiose orionini e i volontari in rappresentanza della “costellazione di solidarietà” della Congregazione nel capoluogo ligure.

L’Opera Don Orione a Genova è presente con 9 centri: Paverano, Villaggio della Carità di Camaldoli, Istituto di Quarto-Castagna, Famiglia Moresco di Bogliasco-Cooperativa Dono, Centro diurno Santa Caterina di Molassana, Abbazia di San Nicolò del Boschetto, Borgo Madre della Tenerezza di via Perasso, Casa delle Suore “L’abbraccio di don Orione” di Quezzi, per neonati in collaborazione con l’Istituto Gaslini, ENDOFAP Liguria di Via Bosco.

In esse abitano e vivono circa 1300 persone (anziani, bambini, giovani e adulti con disabilità, persone con patologie psichiatriche), accolte ed assistite da circa 800 dipendenti e numerosi volontari ed amici.

Sempre domani, alle ore 10, i religiosi orionini saranno presenti in Duomo per l’incontro di Papa Francesco con i sacerdoti e i consacrati della diocesi di Genova.

“Siamo veramente emozionati e felici nel potere accogliere il Santo Padre nella nostra città – spiega Don Alessandro D’Acunto direttore dell’Opera Don Orione di Genova – che ha visto operare al fianco dei più fragili e degli ultimi lo stesso San Luigi Orione. Oggi la nostra Congregazione, proprio nel solco di carità del Fondatore, opera al fianco di anziani, disabili, famiglie e dell’infanzia in difficoltà”.

“Sabato – aggiunge Don D’Acunto – in ogni reparto dei nostri centri ci sarà un collegamento ideale via TV tra il Papa e i nostri ospiti che pregheranno per lui sin dalla mattina”.