5 milioni di euro

Oltre 700 chili di hashish dal Marocco a Genova: arrestati trafficanti internazionali di droga

I corrieri erano stati arrestati nello scorso mese di gennaio

hashish

Genova. I finanzieri del Comando Provinciale di Genova, nell’ambito dell’operazione “Caddy”, hanno arrestato due uomini, di cui uno di nazionalità marocchina, residente a Busto Arsizio, e un italiano residente a Gambolò, per traffico internazionale di stupefacenti.

Le investigazioni, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica Alberto Lari, hanno permesso di accertare che i due spacciatori erano coinvolti, a vario titolo, nell’acquisto ed importazione di stupefacenti dal Marocco verso l’Italia, con l’aggravante dell’ingente quantità.

Le indagini sono state avviate, infatti, in seguito al sequestro, lo scorso 7 gennaio, di un carico di 734 chili di hashish nel porto di Genova, trasportato da una coppia vigevanese a bordo di un Volkswagen Caddy. La coppia pavese, arrestata in flagranza di reato, si era recata in Marocco per conto dell’organizzazione criminale in qualità di “corrieri”, al fine di trasportare materialmente lo stupefacente dal paese nordafricano, dove viene prodotta la sostanza illecita, a Genova.

La droga destinata al Nord-Italia, se spacciata, avrebbe fruttato ai trafficanti oltre 5 milioni di euro. Gli arrestati sono stati associati alle Case Circondariali di Busto Arsizio e Pavia.

leggi anche
hashish genova porto guardia di finanza
Cronaca
Dal Nord Africa a Genova, 500 kg di hashish in macchina: famiglia fermata in porto, genitori in manette
Maxi sequestro di hashish nel porto di Genova
Dal magreb
Maxi sequestro di hashish nel porto di Genova: 180 chili di droga nascosti in macchina
Cocaina nel prosciutto: a Genova maxi sequestro di droga dalla Spagna
Genova ovest
Lancia la cocaina dal finestrino per sfuggire ai carabinieri: arrestato
hashish guardia finanza
Operazione caddy
Dal Marocco al Nord Italia, 734 kg di hashish sequestrati in porto a Genova: arrestato il quinto uomo