Quantcast
Recchesi in finale

Golfo Paradiso in finale per il titolo regionale. Il San Bernardino ipoteca la salvezza

Biancocelesti che passano in finale grazie alla doppietta di Paterno. Se la vedranno contro il Sant'Olcese. San Bernardino che si aggiudica l'andata dei playout in trasferta e sente l'obbiettivo più vicino

Dopo la fine della regular season e con la mancata disputa dei playoff, che vivranno solo l’emozione della finalissima fra Sampierdarenese e Sporting Club Aurora, la Prima categoria girone C, ha avuto comunque un fine settimana importante con due squadre scese in campo.

I campioni del Golfo Paradiso erano impegnati nella semifinale del titolo regionale che ha visto ai nastri di partenza le 4 squadre vincitrici degli altrettanti gironi di Prima categoria ligure. Le squadre, già in festa da tempo, si giocano l’onore e il titolo di migliore assoluta della categoria.  Gli incontri quindi vedevano di fronte prima i derby di Ponente e Levante con il Golfo Paradiso in campo a Cogorno contro il Real Fiumaretta, mentre sull’altro versante ligure si sono sfidate Alassio e Sant’Olcese, l’ultima a garantirsi il salto nella categoria superiore.

Mister Del Nero schiera la migliore formazione possibile, con il Grilli – Costa e Zucca supportati dalle geometrie di Paterno. Pronti via ed è subito il Golfo in avanti con Paterno che non inquadra la porta al 12°. Il gioco, però non è dei più esaltanti, le squadre devono carburare e spesso si affidano a lanci che non mettono in difficoltà le difese avversarie.

Al 35° si vedono i levantini di Ameglia che con Pinelli ci provano dalla media distanza, ma Cellerino para. Al 42° poi è Costa che si inventa una gran giocata saltando il diretto avversario con un sombrero per poi calciare di prima, ma senza impensierire Carli, portiere degli spezzini. Il primo tempo si conclude con un gol divorato da Grilli che, solo davanti al portiere, spara a lato.

La ripresa si apre con il Fiumaretta in proiezione offensiva con Tarchini che di testa interviene su una punizione, ma senza inquadrare la porta. Poco dopo Costa ancor difetta nella mira sul passaggio basso in area di Brunelli. Momento buono per gli avversari del Golfo che sfiorano la rete intorno al 55° con Sartini che viene chiuso in modo provvidenziale da Cellerino che si ripete dieci minuti dopo con un colpo di reni sul pallonetto di Pinelli dopo l’errore di Criscuolo a metà campo.

Gli spezzini calano e il Golfo colpisce chiudendo la gara in due minuti: all’80° Costa salta un avversario che lo atterra. Rigore e Paterno manda i biancocelesti avanti 0-1. Due minuti dopo erroraccio del difensore levantino Fiocchi che si fa soffiare il pallone da Paterno che piazza la palla dove Carli non può arrivare e chiude la gara.

I recchesi si troveranno di fronte il Sant’Olcese che a sorpresa ha sconfitto ai rigori la favoritissima Alassio (che in campionato aveva stravinto). La partita è stata intensa e nervosa con l’Alassio in vantaggio nel primo tempo (rete di Colli al 45°), e il Sant’Olcese che dopo un’arrembante ripresa pareggia. Nel lunghissimo recupero poi arriva il vantaggio dei valligiani (doppietta di Da Ronch che segna due eurogol) e il pari incredibile degli alassini con Brignoli. Ai rigori è decisivo Firpo che parerà ben tre tiri mandando i grigioblù alla finalissima.

Buona la prima si dice. Così si dice e così pare essere per il San Bernardino che si aggiudica la gara di andata dell’unica semifinale playout fra i neroverdi e la Calvarese. In quel del “Piombo” le due squadre sonnecchiano per quasi tutto il primo tempo con l’eccezione della traversa di Piazze dopo appena sette minuti che fa ben sperare i biancorossi. In realtà sarà il San Bernardino a segnare al 43° con Giardina, bravo a sfruttare l’errore difensivo degli avversari e ad insaccare il gol.

Nella ripresa i padroni di casa non danno l’assalto alla porta avversaria se non nel quarto d’ora finale. Al 70° Zanin esce a vuoto, Lagomarsino ha la palla buona, ma perde il tempo e l’occasione sfuma. La Calvarese prende campo, ma il San Bernardino chiude bene gli spazi e all’89° mette l’ipoteca sulla salvezza con Incerti che parte in contropiede e fulmina Paci per uno 0-2 che mette solide basi in vista dell’incontro di ritorno.