Genova, il salotto buono assediato dalla “rumenta” - Genova 24
Dopo lo sciopero

Genova, il salotto buono assediato dalla “rumenta” fotogallery

Disagi in più punti della città, dovuti allo sciopero di ieri. E in centro la raccolta riprenderà solo nel pomeriggio

spazzatura in centro

Genova. Sacchi di spazzatura accatastata e strabordante, in più punti della città. Sono le ripercussioni dello sciopero dei lavoratori Amiu indetto ieri in concomitanza con la battaglia in consiglio comunale per la delibera sull’aggregazione con Iren, definitivamente rimandata alla prossima legislatura.

Così anche il salotto buono della città, a pochi passi dalla centrale piazza De Ferrari, (ma anche in zona Porto Antico) stamani è alle prese con i bidoni stracolmi e un certo cattivo odore (l’umido contribuisce) in attesa che il servizio riprenda regolare. Un biglietto da visita poco piacevole per turisti e non solo, che non è sfuggito alle lamentele di molti cittadini.

Amiu tranquillizza i genovesi: stamani la raccolta è ricominciata come da prassi. In centro però il passaggio avverrà, come di solito, solo nel pomeriggio. “Ci vuole un po’ di pazienza, dopo un giorno di sciopero i disagi sono fisiologici”, spiega l’azienda.

leggi anche
Amiu-Iren: la protesta a Tursi
Mossa a sorpresa
Amiu-Iren: il consiglio comunale vota la sospensione della delibera grazie al centrodestra: la ‘palla’ passa al prossimo sindaco
Amiu-Iren: la protesta a Tursi
La protesta
Amiu-Iren: oggi presidio dei sindacati, domani lo sciopero (quasi) unitario
amiu
Gli scenari
Amiu, il presidente Castagna: “A luglio aggregazione o assestamento di bilancio”
spazzatura in centro
Dopo lo sciopero
Genova, il salotto buono assediato dalla “rumenta”