Quantcast
Genova 2017

Genova 2017, Pilloni: “Campagna elettorale invisibile. Casualità o strategia?”

Valter Pilloni

Genova. “L’ onorevole Andreotti ripeteva spesso che ‘a pensare male si fa peccato ma spesso si indovina’. Prendo in prestito questa riflessione per fare osservare ai più distratti che il posizionamento delle plance comunali è a dir poco contestabile ed irriverente per tutti coloro che facendo politica impiegano tempo, denaro e risorse per cercare di dare visibilità alle loro proposte elettorali”. Lo dice Walter Pilloni, candidato Presidente del Municipio Medio Ponente.

“Questa mattina ho seguito il lavoro degli attacchini nella delegazione e con mio grande sbigottimento ho potuto osservare che le plance ,non solo sono state ridotte di numero ma quelle sopravvissute sono state posizionate in luoghi ove con molta probabilità non cattureranno mai l’ attenzione del passante. Tra Sestri ,Borzoli e Cornigliano sono stati scelti quattro luoghi veramente improbabili se non nell’ ottica di non dare evidenza ai partiti di opposizione. Uno è in via Perlasca ,una strada a scorrimento veloce dove è praticamente impossibile leggere messaggi o riconoscere liste e coalizioni, un secondo, ancora peggio è situato in via Renata Bianchi in zona posteggio camion ma comunque una via con un flusso di traffico quasi inesistente . Al terzo posto Via Borzoli o meglio via Venzano ,una strada chiusa di 300 di metri posizionati nella curva invisibili sia per chi sale o per chi scende da via Borzoli. In ultimo , a Sestri Ponente che con i suoi 45000 abitanti forse meritava più spazio, le plance sono posizionate in via Hermada che potrebbe essere il luogo più decente se non fosse che il traffico è stato brutalmente ridotta dalla seconda via parallela molto più trafficata”, prosegue.

“Conclusione , Questa scelta è frutto di casualità o è stato studiato appositamente per ridurre al minimo la visibilità dei competitor? Credo che Andreotti in questo frangente avrebbe riconfermato la sua idea. Qualcuno potrà osservare che in questo modo anche i partiti di sinistra ridurrebbero la loro visibilità ma ovviamente a loro importa meno comparire poiché loro sperano sempre di veder riconfermato il loro serbatoio di consensi annichilendo la presenza degli avversari. Non so se le altre plance in giro per la città hanno avuto lo stesso trattamento ma comunque con tutte le belle strade che abbiamo nella delegazione mi pare veramente impossibile che queste scelte siano frutto di casualità”, termina Pilloni.