Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova 2017, Piccini (Forza Italia): “Nuova amministrazione non nasca sulle rovine lasciate dalle precedenti giunte”

"Le scelte sbagliate non devono calare come macigni su ogni tentativo di discontinuità e di buon governo"

Genova. “I Socialisti Liberali del NUOVO PSI genovese esprimono il loro timore sul rischio che la nuova Amministrazione che governerà la Città di Genova non nasca sulle rovine economiche ed amministrative lasciate da anni di Giunte a matrice cattocomunista ma nella realtà asservite ai poteri forti locali e nazionali. Le scelte sbagliate non devono calare come macigni su ogni tentativo di discontinuità e di buon governo”. A dirlo è Giuseppe Vittorio Piccini, Segretario Regionale della Liguria del NUOVO PSI e candidato indipendente al Comune di Genova per Forza Italia.

“Molti sono stati a Genova i casi finiti sotto la lente della stampa cittadina. E’ necessario un definitivo approfondimento posto che, oggettivamente, tali episodi hanno prodotto danni economici e di immagine a Genova e alla Liguria. La Politica deve giudicare la politica se vuole ritrovare la fiducia dei Cittadini. Questo soprattutto di fronte a una Magistratura locale che tarda a dare risposta alle domande che si levano dall’opinione pubblica Ligure. Il silenzio non può calare su i casi quali la Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, la Fiera di Genova, il blocco per decenni di tutte le infrastrutture”.

“Senza dimenticare i disastri del Porto di Genova e degli Erzelli sui cui rilanci puntano sostanzialmente tutti i programmi dei Candidati Sindaci in lizza. Gli aspiranti Sindaco sono tutti pronti a riprendere in pugno la bandiera lasciata cadere nel fango da altri o da loro stessi. E’ necessaria estrema cautale. Talvolta troveranno più fango che bandiere”.