Geirato, ecco il "salone del mobile" ma sotto forma di discarica abusiva - Genova 24
Degrado

Geirato, ecco il “salone del mobile” ma sotto forma di discarica abusiva

E' comparso da qualche giorno, lungo il torrente, e non si tratta dell'unico accatastamento selvaggio. I responsabili? Forse privati cittadini, ma si punta il dito su piccole imprese artigiane

discarica abusiva geirato

Genova. Materassi, armadi, poltrone, divisori in cartongesso, e ancora portefinestre, sedie, comodini. Non stiamo parlando di un nuovo megastore di arredamento ma dei rifiuti ingombranti abbandonati, illegalmente, lungo le sponde del torrente Geirato, a Molassana.

Tra la zona delle Brughe, via Rio Maggiore e vicino ad altri rii minori, il materiale è stato accatastato, a più riprese, e da diversi gruppi di persone – naturalmente ignoti – lungo la strada o sulle scarpate finendo, inevitabilmente, nel greto dei torrenti.

Un’immagine di degrado, ma anche una dimostrazione di scarsissimo rispetto di chi, proprio negli ultimi giorni, aveva dato una ripulita alla zona: si tratta dei volontari che hanno ripristinato l’antico percorso dell’Acquedotto, che sarà inaugurato sabato 20 maggio, e che hanno trovato i rifiuti abbandonati proprio all’indomani di una giornata di lavoro e pulizia.

discarica abusiva geirato

Questa non è la sola discarica abusiva della zona, tantomeno del quartiere. C’è chi ha provato a spiegare l’ampiezza del fenomeno con il prolungato blocco del servizio di ritiro ingombranti da parte di Amiu – come dire, i cittadini che volevano gettare via un mobile o un elettrodomestico, lo hanno fatto così – ma il problema potrebbe non risolvere con la riattivazione del servizio, che cade proprio oggi, lunedì 8 gennaio.

Ad ascoltare il parere di chi abita nella zona, nel caso di abbandono di rifiuti speciali e ingombranti, i responsabili potrebbero essere anche artigiani e piccole imprese, a partita iva, per i quali il conferimento di questo tipo di materiale resta comunque molto complicato dal punto di vista burocratico e oneroso sotto il fronte dei costi.

Non sia una giustificazione, ma visto il moltiplicarsi di discariche abusive come quelle sul Geirato (doppiamente pericolose, visto che gli oggetti finiscono per essere trascinati via dal fiume), Amiu potrebbe valutare di rendere il ritiro rifiuti inngombranti più semplice, anche per le imprese.

discarica abusiva geirato

Intanto i residenti hanno chiesto l’intervento di Municipale, Amiu e istituzioni ma fino a ora senza risultato.