Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Erzelli e prospettiva per i giovani, Crivello incontra il rettore Comanducci

Genova. La giornata di Gianni Crivello è iniziata incontrando il Rettore Paolo Comanducci: mezzora di fitta discussione dove si sono affrontate alcune questioni che toccano, contemporaneamente, Ateneo e città.

“In primo luogo si è parlato di Erzelli – spiega Crivello – Al di là delle polemiche cicliche, la necessità di insediare Ingegneria sulla collina di Erzelli è un fatto oramai consolidato. A differenza di altri candidati che se ne disinteressano o, peggio ancora, lanciano assurde proposte, sarà mia cura seguire la vicenda affinché si risolva al più presto nell’interesse della città, dell’Università e, soprattutto, dei suoi studenti”.

Il secondo tema ha riguardato la necessità di un cambio sostenuto nella visione di città. “Genova è una città attrattiva. Lo è sicuramente dal punto di vista turistico – prosegue Crivello – Non riesce ad esserlo, invece, come meta di vita. Soprattutto per le giovani generazioni. E’ necessario, quindi, un patto con l’Ateneo genovese per dare impulso ad un’attrattività legata ai giovani. Nella discussione con il Rettore è emersa la volontà comune di aiutare gli studenti che vengono da fuori Genova o, addirittura, da altri Paesi nella residenzialità e nei servizi”.

Il terzo punto toccato riguarda invece la possibilità che Genova diventi “centro di competenza per la sicurezza delle infrastrutture critiche” e Crivello si è impegnato a sostenere la candidatura della città affinché sia scelta come centro di competenza nazionale su queste tematiche.

L’incontro, che il candidato sindaco del centrosinistra ha raccontato essere stato estremamente proficuo, ha evidenziato la volontà comune di guardare avanti “insieme”. Con l’obiettivo, sottolineato da entrambi, di fare uscire Genova dall’isolamento che sta soffrendo da troppo tempo.