Entella sconfitta ma determinata, Gianpaolo Castorina: "Sono soddisfatto" - Genova 24
Post partita

Entella sconfitta ma determinata, Gianpaolo Castorina: “Sono soddisfatto” fotogallery risultati

Francesco Caputo e Simone Palermo: "In campo abbiamo messo la grinta, è un ottimo allenatore"

Entella

Chiavari. Finisce 2 a 1 in favore del Verona la terzultima di campionato tra l’Entella e gli scaligeri. A segno nel primo tempo Bessa e Pisano, nella ripresa ha risposto Caputo su rigore, arrivando al 18° centro stagionale, record in carriera.

“Sicuramente oggi è stata una partita dal risultato negativo – dichiara “Ciccio” – e come prestazione positiva. Siamo partiti bene, poi abbiamo subito due gol in tre minuti in quel modo. Poi quando giochi contro squadre forti che puntano a vincere il campionato non ti perdonano. Però noi siamo stati bravi a ricompattarci, a provare quello che ci ha chiesto il mister in questi giorni. Penso che ci siamo riusciti in buon modo. Poi nel secondo tempo loro non hanno creato assolutamente nulla, anzi li abbiamo messi là, abbiamo cercato in tutti i modi, come l’occasione di Ceccarelli ed altre situazioni. Però quando giochi contro grandi squadre è così. Siamo soddisfatti a metà“.

Il mister è arrivato con una voglia pazzesca – sottolinea Francesco Caputo -. Ci trasmette grinta, voglia, motivazioni in più. Sta lavorando molto sulla sua idea di gioco, noi ci stiamo mettendo tutti a disposizione e penso che oggi si è visto anche in campo“.

Dopo due stagioni fermo a 17, Caputo ha realizzato il gol numero 18. “Ho sfatato il tabù diciassette. Erano cinque partite che non segnavo, mi mancava il gol. Ci ho provato in tutte le partite, in qualsiasi occasione. Oggi mi è andata bene – conclude -, sono contento per questo e ora guardiamo avanti”.

Simone Palermo, uno dei migliori in campo, commenta: “Se non torni a casa con i tre punti dispiace un pochino anche perché ci siamo trovati sotto 2 a 0 senza aver rischiato nulla e la sensazione era che loro fossero anche impauriti. Purtroppo il calcio è anche questo, abbiamo preso tanti gol su calcio d’angolo. Il primo è stata una deviazione, il secondo lo abbiamo preso così e ci dispiace un po’, perché è un ripetersi di situazioni che succedono”.

Mister Castorina ha tanta grinta, tanta voglia di fare – dice Palermo –, ha idee. E’ stato più che positivo. Ha preso una squadra che aveva il morale sotto le scarpe perché soprattutto negli ultimi tempi riusciva a raccogliere poco. Ha cercato di dare una scossa e ci ha spiegato anche qualche cosa che oggi in campo si è vista, abbiamo cercato di fraseggiare di più, un po’ meno verticalità, un po’ più tener la palla. Credo che sia un ottimo allenatore e farà tanta strada, spero con l’Entella“.

A fine partita gli spettatori hanno applaudito i chiavaresi. “Questo è un pubblico che gratifica anche quando le cose vanno male, quando vede del buon calcio, quando vede della grinta negli occhi della squadra per cui tifa. Fa piacere che abbiano notato questa cosa – conclude Palermo -. Dispiace un po’ di più perché non si è riusciti a portare neanche un punto a casa”.

L’allenatore Gianpaolo Castorina commenta: “Complessivamente è stata una prestazione veramente buona da parte dei ragazzi che nonostante di fronte avessimo una squadra molto importante di questo campionato, forse la più forte, hanno cercato di portare in campo la loro idea, hanno cercato di lottare su tutti i palloni, non si sono fatti schiacciare dal loro possesso palla, siamo andati anche un pochettino in aggressione davanti per cercare di limitare il proprio fraseggio, ho visto anche che il portiere del Verona ha rinviato tante volte, quindi mentalmente credo che i ragazzi abbiano compiuto uno sforzo importante ma che gli abbia dato comunque delle certezze per lavorare in futuro“.

I ragazzi chiaramente ci hanno dato un segnale importante – prosegue -. Quei dieci minuti, anche per me, sono stati un inizio shock però hanno trovato dentro di loro delle risorse importanti perché sono ragazzi, come ho detto, con valori ottimi e quindi si sono compattati. Anche i messaggi alla fine del primo tempo erano molto positivi negli spogliatoi. E’ stata veramente una bella sorpresa per me vedere come hanno reagito e soprattutto vedere come hanno cercato di portare avanti le loro idee, che erano quelle che avevamo preparato fino all’ultimo secondo. Abbiamo accorciato le distanze, abbiamo sempre giocato nella metà campo del Verona il secondo tempo, quindi sono soddisfatto”.

Il pubblico è stato molto vicino alla squadra. “E’ bellissimo, questo era un altro obiettivo che ci eravamo prefissati perché tutti i ragazzi che sono stati sostituiti sono stati applauditi, la squadra alla fine è stata incitata fino in fondo. Questi ragazzi hanno dato tanto a Chiavari. Il percorso di una squadra è formato di tanti sali e scendi – conclude Castorina -; probabilmente quest’ultimo sta durando un pochettino di più sotto il profilo dei risultati però questi ragazzi hanno sempre cercato di onorare la maglia e oggi ci hanno dato una bella prova“.

leggi anche
Entella
Biancocelesti ancora ko
Entella ko in casa da un Verona brutto, ma cinico