Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Election day, Maroni (Lega Nord) lancia l’idea 22 ottobre per il voto nazionale

Ma il Governo frena. "La legge elettorale non è merce di scambio", afferma - anch'egli da Genova - il ministro Del Rio

Genova. “Se ci sarà il voto in ottobre, nel mio interesse indico una data: domenica 22 perché noi faremo il referendum per l’autonomia, in Lombardia e in Veneto, e se ci fossero anche le elezioni politiche faremmo un Election Day facendo anche risparmiare i conti pubblici e i nostri cittadini”. Lo ha detto il governatore della Lombardia Roberto Maroni a margine di un evento elettorale a sostegno del candidato a sindaco di Genova per il centrodestra Marco Bucci.

“Sosteniamo da sempre che prima si va a votare meglio è – ha aggiunto Maroni -. Questo è un altro governo non eletto democraticamente da nessuno: la democrazia impone che ci sia un governo scelto dai cittadini. Mi auguro ci sia una nuova legge elettorale, qualunque sia va bene”.

Sulla legge elettorale e sulla eventuale data ha parlato anche il ministro dei Trasporti Graziano Del Rio. “La legge elettorale non è una merce di scambio. La data delle elezioni non è una merce di scambio – ha affermato, a margine del pranzo di sostegno alla campagna del candidato sindaco del centrosinistra Gianni Crivello – Il Pd non chiede elezioni anticipate e quindi non c’è nessuno scambio da fare. Io credo che dobbiamo concentrarci tutti insieme per dare al paese una legge elettorale che consenta governabilità e centralità dei problemi del cittadino e non delle correnti dei partiti”. In queste ore si parla di possibili intese tra maggioranza e Forza Italia sulla questione.