Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Corso Quadrio, Giaretti (Forza Italia): “Fiorini prometteva parcheggi. Invece ecco il tassametro”

"2.50 euro l'ora, non sono appetibili né per i turisti né per i genovesi. Servono parcheggi per i residenti"

Tomaso Giaretti, candidato di Forza Italia al Consiglio Comunale di Genova, interviene sui nuovi parcheggi in Corso Quadrio, che il Comune ha deciso di destinare a tariffa oraria anziché ai residenti, ora privati di altri spazi a causa della pedonalizzazione di Piazza Sarzano.

“Crea delusione e rabbia tra i cittadini – dichiara Giaretti – non solo la destinazione a pagamento, ma anche il fatto che ancora a metà aprile l’assessore Elena Fiorini avesse dichiarato: “la prossima settimana verranno aperti come Blu Area i posteggi di Corso Quadrio, in concomitanza con la pedonalizzazione di Piazza Sarzano”.

“Oggi invece il Comune decide che negli orari liberi – bontà loro – dal mercatino “legalizzato”, la sosta sarà a pagamento, Isola Azzurra. Leggerezza nelle dichiarazioni forse, uno schiaffo al Centro Storico sicuramente. I parcheggi in Corso Quadrio, a 2.50 euro l’ora, non sono appetibili né per i turisti né per i genovesi che vogliono andare in centro. Esistono già parcheggi a pagamento, raramente al completo, in posizioni più favorevoli per entrambi i tipi di utenza”.

“Invece una trentina di posti sono assolutamente preziosi per i residenti, ora che Sarzano viene pedonalizzata. La valorizzazione urbana non deve avvenire senza compensare i danni che comporta per i cittadini. E’ necessario ricavare, con le unghie e con i denti, posteggi per i residenti in tutti gli spazi possibili nella “corona” carrabile che circonda quartieri inevitabilmente pedonali. In questo modo si può mantenere una residenzialità qualificata, contrastare e bonificare la terra di nessuno che si è terribilmente espansa nei vicoli in questi anni”.