Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Concas e Repetto la seconda Marcia del Castello

L'atleta della Cambiaso Risso si aggiudica la classifica generale, mentre la piemontese offre una grande prova staccando nettamente le avversarie

Più informazioni su

Si è svolta domenica la seconda edizione della Marcia del Castello, tenutasi con la partenza da San Cipriano per poi passare per Serra Riccò per una lunghezza complessiva di 11 km. Ad imporsi è stato Salvatore Concas della Cambiaso Risso che ha terminato il percorso in 40’02”, precendendo Alessio Bartali della Podistica Valpolcevera, il quale aveva trionfato su queste strade pochi giorni prima. Per lui un distacco di 11 secondi che comunque gli vale il primo posto nella categoria 35-39. Terzo posto per Silvano Repetto della Delta Spedizioni che vince la categoria 40-44, davanti ad Andrea Beoldo della Sisport.

Quinta piazza per Danilo Piga della Podistica Peralto che si consola con la vittoria nella categoria 45-49. Sesto Simone Martinelli, libero che precede Luca Barbieri della Valpolcevera, vittorioso nella categoria 50-54. Chiudono la “top ten” Roberto Pertica della Delta Spedizioni, Stefano Ferrari della Galimberti e Pasquale Sorrentino dei Maratoneti Genovesi. Da sottolineare anche la prestazione di Luigi Deplano, undicesimo, ma primo nella classe 60-64, con i colori della Cambiaso Risso.

Prima fra le donne è la piemontese Teresa Repetto dell’Atletica Novese che vince in 47’36” staccando nettamente le avversarie, tra le quali Laila Hero, vincitrice poche settimane fa del trofeo Luigi Risso. L’atleta tesserata per l’Atletica Arcobaleno è seconda (19^ assoluta), e prima nella categoria fino a 39 anni. Grande terzo posto per Susanna Scaramucci del Varazze che finisce 22^, e prima della categoria oltre 60. Quarto posto per l’altra novese, Annalisa Mazzarello che finisce 28^ e prima nella categoria 40-49 davanti alla compagna di squadra Daniela Bertocchi (35^) quinta al femminile. Seguono Ester Gaggero della Podistica Valpolcevera e Francesca Calcagno dell’Arenzano.