Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Campo Blu del Cep, Ariotti (Lega): “Simbolo storico da ripristinare”

Genova. Tentare di salvare il campetto storico da calcio situato sulle alture di Prà, nel quartiere popolare del Cep. Questo l’impegno di Fabio Ariotti. “Nel mio piccolo in qualità di segretario della sezione Lega Nord Ponente, candidato al Consiglio comunale e municipale, ma anche come semplice cittadino nato e cresciuto in questo quartiere ho sempre avuto a cuore le problematiche del nostro territorio, e quanti come me hanno giocato su quel campetto con partite incredibili tra amici, per noi era come giocare in un campo di massima serie invece eravamo sotto casa nostra”.

“Adesso piange il cuore vederlo in quelle condizioni, da troppo tempo ormai. Con un gruppo di amici anni fa abbiamo cercato di ripristinarlo, tagliando i rovi, portando sabbia, cercando di aggiustare le reti e recinzioni bucate, ma senza una manutenzione costante ripristinare il campo è impossibile.
Ho creato da tempo la pagina Facebook “Salviamo il Campo Blu del Cep” per portare un po di attenzione allo stato di abbandono dell’impianto, che un tempo comprendeva anche un campo da basket, spogliatoi docce e non solo, ora si intravedono solo le porte mentre il resto è coperto da sterpaglie e rovi.
Si è tentato più volte di prendere in gestione il tutto ma con risultati poco soddisfacenti, la zona non è accessibile per i mezzi da lavoro come piccoli scavatori e quindi la situazione è più complicata del previsto”.

“L’anno scorso sono stato contattato dal presidente dell’associazione Cerchio Blu onlus, interessato al ripristino dell’impianto Campo Blu con un progetto alla mano anche per il campetto da calcio di Via Novella anch’esso totalmente abbandonato. Abbiamo fatto un sopralluogo con i rappresentanti del Municipio però alla fine non è stata concessa la gestione per diversi motivi.
Non è facile, ma a mio avviso non dovrebbero essere i cittadini a trovare la soluzione per gli impianti sportivi abbandonati, ma le istituzioni dovrebbero trovare il modo e dei progetti per poterli ripristinare e salvaguardare. Dobbiamo portare più attenzione possibile per le periferie perché sono i luoghi dove è più facile rimanere emarginati soprattutto se mancano luoghi di interesse e aggregazione. Il Cep per fortuna ha sempre trovato persone in gamba che hanno operato con il sociale e soprattutto tra i giovani, ma sarà nostro dovere impegnarsi a trovare una soluzione definitiva per lo storico Campo Blu del nostro quartiere”.