Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bus per i giovani industriali, Bagnasco al M5S: “Spesa esigua rispetto ai notevoli benefici”

Rapallo. “Nel rispetto delle idee di tutti, replico con ferma convinzione, che la spesa effettuata in favore del congresso dei giovani industriali sia esigua rispetto ai notevoli benefici che lo stesso porterà a Rapallo. Il ritorno d’immagine di un evento del genere, che catalizzerà l’attenzione dei media nazionali per due giorni su Rapallo, più l’indotto diretto sul territorio generato dalle presenze negli alberghi e nei ristoranti e i benefici in termini di fatturato per tutte le attività commerciali, giustificano ampiamente la scelta fatta dalla giunta”.

Lo dice il sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco, rispondendo al M5S in merito alla delibera di stanziamento di 8.500 euro per il servizio bus integrativo a supporto del convegno dei giovani industriali in programma per il 9 e 10 giugno.

“L’impiego delle navette, inoltre, limita drasticamente l’utilizzo di auto private, con vantaggi sia per l’ambiente che per la viabilità. Grande amarezza per la superficialità e la pochezza di queste critiche che sono dello stesso tenore di quelle rivolte in materia di tasse, che ricordo essere tra le più basse in Liguria e che, questa amministrazione, non ha mai aumentato grazie ad una gestione oculata delle risorse come riconosciutoci unanimemente. Le osservazioni negative sono molto simili a quelle rivolte al progetto “Red Carpet più lungo del Mondo”, fortemente voluto dal presidente Toti e dai Sindaci dei comuni di Santa Margherita Ligure e Portofino, che continua a far parlare di Rapallo a livello internazionale”, prosegue.

“Anche i questo caso: spese basse, risultato straordinario. I dati sul turismo di questi ultimi due anni, difficilmente contestabili, sono la nostra riposta alle sterili polemiche. Rimango, come sempre, disponibile ad un confronto sui fatti, che sono la caratteristica vincente di questa amministrazione, e non sulle parole”, termina il primo cittadino.