Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bogliasco Bene, niente Eurolega: le biancoazzurre chiudono al quarto posto

Teresa Frassinetti dà l'addio alla pallanuoto giocata

Rapallo. Niente Europa per Bogliasco. Nella finale per il terzo posto della final six scudetto, che oltre alla medaglia di bronzo metteva in palio anche un posto in Eurolega per la prossima stagione, Messina si conferma bestia nera delle biancoazzurre, superandole per 10 a 7.

Le ragazze di mister Sinatra pagano a caro prezzo un inizio troppo timido, consentendo alle avversarie di ipotecare la gara già dopo i primi otto minuti di gioco.

A differenza delle liguri, le siciliane partono infatti a razzo e si portano subito sul più 4, chiudendo il primo parziale avanti 5-1. La bomba di Maggi è l’unico argine con cui Bogliasco prova a contrastare il fiume in piena messinese. Zimmerman e Cocchiere nella seconda ripresa cercano di far riemergere le liguri ma a metà gara la distanza da Messina rimane comunque di 3 reti.

Nel terzo tempo le biancoazzurre tentano di ridurre ancora un po’ il vantaggio delle rivali, ma dopo essere andate a 2 gol dalla parità, con il rigore di Dufour e la bella rete di Cocchiere, non riescono a sfruttare alcune buone occasioni permettendo alle siciliane di ristabilire le distanze.

Bogliasco però non demorde e con Dufour e Zimmermann, in superiorità, nel quarto tempo riduce al minimo il distacco. Ci pensa tuttavia una doppietta di Aiello a chiudere definitivamente i conti, spegnendo le velleità continentali delle liguri.

Abbiamo giocato la partita più importante dell’anno nel modo peggiore possibile – commenta amaro a fine gara coach Mario Sinatra –. Siamo partite male e poi non siamo state in grado di rialzarci. Ci tenevamo a conquistarci nuovamente un posto in Europa. Peccato. La stagione resta comunque ottima, perché abbiamo confermato quanto di buono fatto negli ultimi due anni, entrando stabilmente tra le prime quattro squadre d’Italia. La base per ripartire c’è. Possiamo guardare al futuro con ottimismo”.

Oltre all’Europa, Bogliasco saluta inoltre anche una grande protagonista della pallanuoto italiana. Dopo 15 anni di onori e successi, quella odierna è stata l’ultima partita ufficiale di Teresa Frassinetti, che in settimana annuncerà ufficialmente il suo addio alle gare.

Il tabellino:
Bogliasco Bene – Waterpolo Messina 7-10
(Parziali: 1-5, 2-1, 2-2, 2-2)
Bogliasco Bene: Falconi, Viacava, Zimmerman 2, Dufour 2, Trucco, Millo, Maggi 1, Rogondino, Boero, Rambaldi Guidasci, Cocchiere 2, Frassinetti, Malara. All. Sinatra.
Waterpolo Messina: Ventriglia, Begin, Gitto 2, Chiappini 1, Morvillo 1, Radicchi 2, Kuzina 1, Lopes Da Silva, Marchetti, Aiello 3, Arruzzoli, Laganà. All. Mirarchi.
Arbitri: A. Petronilli (Roma) e V. Frauenfelder (Salerno).
Note. Espulsi Mirarchi e Sabatini (dirigente Messina) per proteste. Uscite per limite di falli Begin, Kuzina, Gitto, Morvillo, Dufour nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 3 su 14 più 1 rigore segnato, Messina 3 su 8.