Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bene il Genova Nuoto My Sport ad Andora: vicini i nazionali

Genova. La squadra del Genova Nuoto My Sport partecipa al trofeo nazionale Città di Andora e ottiene i seguenti risultati. 

Christian Conti 1º a bandierine e corsa-nuoto-corsa esordienti A
Gaia Leone 2ª a bandierine e corsa-nuoto-tavola cadetti femmine
Davide Leone 3º a corsa-nuoto-tavola cadetti maschi
Elia Gallino 3º a corsa-nuoto-tavola ragazzi maschi
Lorenzo Ceresoli 3º a bandierine cadetti maschi
Gaia Leone, Alice Auletta 1ª nella staffetta salvataggio tavola cadetti femmine
Laura Lori e Giada Caruso 2ª nella staffetta salvataggio tavola cadetti femmine
Lorenzo Ceresoli e Davide Leone 1º nella staffetta salvataggio tavola cadetti maschi
Giacomo Baldasso e Luca Daceva 2º nella staffetta salvataggio tavola junior maschi
Christian Conti 1º a frangente esordienti A maschi
Simone Barbieri 1º a frangente ragazzi maschi
Alice Auletta, Laura Lori, Giada Caruso, Gaia Leone 2ª nella staffetta torpedo cadetti femmine
Davide Leone, Edoardo Macrì, Lorenzo Ceresoli, Pietro Rossi 1º nella staffetta torpedo cadetti maschi.

“Questa era la prova generale per i Campionati italiani gare oceaniche, che ci attendono tra due settimane a Riccione – spiega il tecnico Gaia Barlocco –  I ragazzi sono stati molto bravi, hanno affrontato alcune prove con davvero poco allenamento specifico alle spalle, poichè in questo periodo con il mese di fuoco che stanno vivendo a scuola è molto difficile conciliare sia gli allenamenti in vasca che quelli al mare. Nonostante tutto hanno portato a casa un bottino bello ricco con 15 medaglie di categoria, tra gare individuali e staffette, senza considerare i numerosi piazzamenti a ridosso del podio, e hanno chiuso la manifestazione al 4º posto di società su 17 partecipanti, al 2º posto tra le squadre liguri”.

Le prossime due settimane saranno fondamentali per cercare di arrivare a Riccione al top della forma, ma se queste sono le premesse, ci sono buone possibilità di fare bene – prosegue la Barlocco – La parte al mare è sempre stata più congeniale ai ragazzi, quindi sono sicura che lavoreranno con maggiore entusiasmo e concentrazione perchè c’è molto da difendere a Riccione”.