Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Accreditamento strutture sanitarie, Pastorino e Battistini: “Nessuna volontà di dialogo”

Liguria. “La ghigliottina cieca della maggioranza si abbatte indiscriminatamente su tutti gli emendamenti presentati quest’oggi dall’opposizione per migliorare il DDL sull’accreditamento delle strutture sanitarie: nessuna apertura e dialogo azzerato. Non una novità, alla prova del voto. Un vero accanimento: non si fanno distinzioni, bocciate anche le proposte tecniche che avrebbero potuto perfezionare il provvedimento”. Lo dichiarano i consiglieri regionali del gruppo Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria Gianni Pastorino e Francesco Battistini.

“Surreale: abbiamo dimostrato spirito costruttivo, abbiamo proposto strumenti di programmazione, monitoraggio e verifica su base triennale che interpreterebbero al meglio il fabbisogno dei cittadini. Niente da fare: con questo atteggiamento la maggioranza dimostra che il rapporto fra qualità e sostenibilità della riforma non le interessa. Nessun interesse verso la cura del paziente – proseguono – Riteniamo vergognoso l’atteggiamento di rifiuto, la totale mancanza di collaborazione da parte della giunta su una materia così delicata come la salute. Cadono nel vuoto emendamenti la cui attuazione rappresenterebbe una vera svolta per l’intero settore”.

“La giunta, invece, dimostra incapacità e miopia nell’ostinarsi a negare la discussione: in questo modo il sistema sanitario regionale non potrà innovarsi. Resteremo ancora nelle sabbie mobili, perché l’attuale sistema politico non ha alcun interesse a risolvere davvero il problema. Semmai ne avessimo avuti, ci hanno tolto ogni dubbio: vista la totale indisponibilità della maggioranza verso le nostre proposte, abbiamo scelto di votare contro con fermezza”, terminano.