Qualità

Vinitaly, a Verona anche 7 etichette genovesi

Liguria. Ben 141 le etichette liguri, tra queste 7 genovesi frutto del lavoro di 3 diverse aziende, che dal 9 al 12 aprile prossimo parteciperanno a Vinitaly, la principale fiera per il business del vino, che si tiene ogni anno a Verona.

Lo stand della Liguria è organizzato da Enoteca Regionale Liguria e UnionCamere Liguria ed è gestito dalla stessa Enoteca in collaborazione con l’associazione italiana sommelier (Ais). La provincia di Imperia è la più rappresentata, a seguire La Spezia, Savona e Genova.

In Liguria la produzione di vino di qualità è un trend in crescita, con i suoi 1.450 ettari di vitigni. Le 1.600 aziende sul territorio hanno una produzione annua di vino a denominazione di origine di circa 40 mila ettolitri, ovvero oltre 4 milioni di bottiglie di vino messe in commercio.

“Questa è un’edizione importante – ha commentato l’assessore regionale all’agricoltura, Stefano Mai – non solo sono aumentati gli spazi, ma soprattutto le etichette, che sono passate da 128
a 141. La produzione del vino è un settore in continua crescita e in evoluzione, e vede una produzione annua di 4/5 milioni di bottiglie. Un numero buono, ma vi è ancora spazio. Oggi, i viticoltori puntano alla diversificazione, sperimentano, stanno vinificando ottime bollicine. Sempre puntando alla qualità”.

Il sistema di qualità della vitivinicoltura ligure si esprime in otto denominazioni di origine e in quattro indicazioni geografiche, 31 le qualità di viti, tra uve bianche e nere, coltivate.

Più informazioni