Disagi

Treni, guasti e ritardi sulla Genova-Milano: “Pendolari costretti ad andare al lavoro a piedi”

Genova. Oggi sciopero di Atm a Milano, che ha bloccato la totalità dei trasporti metro e di superficie. I disagi, però, sono stati ancora una volta pesanti anche per i pendolari provenienti da Genova e dalla Liguria.

“I tanti che abitualmente utilizzano l’IC 656, stamane hanno preso l’IC 652 per arrivare in tempo a Milano (Rogoredo 8.10, Centrale 8.25) per poter utilizzare metro, tram e bus per recarsi al lavoro, ma ovviamente c’è stato il problema – spiegano i Comitati pendolari liguri Assoutenti – L’IC 652 (dopo guasti al locomotore a Arquata Scrivia e alla protezione di Rogoredo e dopo attesa in protezione Cava Carbonara) è giunto a Rogoredo alle 8.43 e a Centrale alle 8.56 e centinaia di pendolari a quell’ora hanno trovato i cancelli della metro chiusi e hanno dovuto recarsi al lavoro a piedi (trovare un taxi in giorni del salone del mobile e dello sciopero è pressoché impossibile). Va sottolineato come il guasto all’impianto di diffusione sonora in parecchie carrozze e l’assenza del pdb carrozza per carrozza abbia impedito una corretta informazione ai viaggiatori”.

I pendolari precisano che i ripetuti guasti ai locomotori, agli impianti di diffusione sonora e agli impianti porte degli IC stanno condizionando pesantemente la puntualità e stanno determinando gravissime problematiche sui posti di lavoro a centinaia di pendolari. “A questo proposito desidereremmo svolgere in tempi ravvicinati una riunione operativa con Trenitalia su questi temi: cicli manutentivi IC, tempistica sostituzione impianti porte e tempistica immissione locomotori monocabina e vetture semipilota”, terminano i comitati.